Crea sito

Nuovo Coronavirus trasmesso da cani scoperto in Malesia: quali rischi

C’è un nuovo Coronavirus trasmesso dai cani che spaventa. Come non bastasse il Covid-19 contro il quale stiamo ancora facendo i conti.

La nuova inquietante scoperta riguarda un tipo di virus capace di essere trasmesso dal cane agli esseri umani. A farla sono stati i ricercatori della università statunitense Duke University, pubblicandola sul portale web News medical life sciences.

Dunque, che oltre a suini, pipistrelli e polli, anche quelli che vengono considerati i migliori amici dell’uomo trasmettono forme di coronavirus?

Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta e quali sono i rischi.

Nuovo coronavirus trasmesso da cani: cosa sappiamo

nuovo coronavirus cani

I ricercatori hanno scoperto il virus esaminando nel dettaglio le analisi cliniche fatte nel 2018 in Malesia su un bambino malato di polmonite. Se tutto fosse confermato, ci troveremmo ad avere a che fare con l’ottavo coronavirus fino ad oggi conosciuto capace di colpire esseri umani.

Il bambino infettato risiedeva nella zona di Sarawak, nella porzione orientale della Malesia, dove, segnalano i ricercatori della Duke University, esistono numerosi coronavirus canini che, evidentemente, sono in grado di attaccare l’uomo.

Il team nel 2020 ha sviluppato uno strumento diagnostico molecolare per rilevare la maggior parte dei coronavirus della famiglia Coronaviridae che include SARS-CoV-2, che causa COVID-19. segnali di coronavirus canini da otto persone ricoverate in ospedale con polmonite a Sarawak.

I ricercatori dello stato dell’Ohio, guidati da Anastasia N. Vlasova, hanno coltivato un virus da uno dei campioni clinici e attraverso un meticoloso processo di ricostruzione del genoma , sono stati in grado di identificarlo come un nuovo coronavirus canino.

Sarawak viene considerata quindi la nuova Wuhan, per capire le origini di questi molteplici e ad oggi sconosciuti microrganismi. D’altronde stiamo parlando di un’area equatoriale caratterizzata da una ricca biodiversità.

Nuovo coronavirus trasmesso da cani: quali rischi

nuovo covid cani

Questa scoperta lascia anche intendere che la trasmissione dei virus da animali ad esseri umani sta diventando anche più frequente:

Questi coronavirus sono in grado di passare agli esseri umani con più facilita di quanto sapessimo fino a questo momento. La maggior parte dei test diagnostici condotti in ospedale seleziona unicamente le tipologie di virus conosciute, ecco perché fin qui non abbiamo avuto dati su queste nuove forme

Comunque, gli scienziati statunitensi invitano a non darsi subito alla paranoia e agli allarmismi

Molti di questi passaggi non trovano sbocco e spesso il coronavirus canino non aggredisce l’uomo. Tuttavia, se realmente vogliamo attenuare la minaccia ed evitare che si possa sviluppare una nuova pandemia, abbiamo bisogno di una migliore sorveglianza nei luoghi in cui gli esseri umani e gli animali si integrano maggiormente e fra la gente ospedalizzata

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere

2 Risposte a “Nuovo Coronavirus trasmesso da cani scoperto in Malesia: quali rischi”

  1. DA SVARIATI ANNI,STO’ CERCANDO DI FAR CAPIRE LA SEMPLICISSIMA “LOGICA”,PER CUI, RINGRAZIATO SIA IL BUON DIO CHE “QUALCUNO IN ALTO SALE NON SI E FATTO OSCURARE” E’ FINALMENTE HA SCRITTO RENDENDO NOTO “L’ARTICOLO CONSONO” ALLE MALATTAIE DI CUI SONO PORTATORI I CANI,ED IN MODO PARTICOLARE “TENUTI IN CASA”,O LASCIATI LIBERI DI SPORCARE E’ INQUINARE OVUNQUE,SIA CON I LORO ESCEMENTI,SIA CON LE LORO URINE,E’ SIA CON I RESIDUI DEI DISINFETTANTI CHE LASCIANO “OVUNQUE SCROLLANDOSI”. SONO CERTA CHE SE I CANI POTESSERO PARLARE DOVREBBERO DIRE “HA !! POVERI FESSI”,NOI IN CASA AD INQUINARE,FAR AMMALARE,A MANGIARE CROCHETTE,ECC.,ECC.,(DI SOLITO CON IL DENARO RUBATO AGLI ONESTI),MENTRE SVARIATE PERSONE BUTTATE IN MEZZO ALLA STRADA A MORIRE DI FAME PERCHE’ NEL PERCORSO DELLA LORO CAMMINO SONO STATI “ONESTI”,POICHE’ HANNO SEMPRE RIFIUTATO SCENDERE IN “RIPUGNANTI” BASSEZZE DI SVARIATO GENERE. RENDO NOTO CHE NON SONO “RESTIA”,PER CUI,ANCH’IO VOGLIO BENE AI CANI,”PERO” BISOGNA SAPERLI “ACCUDIRE BENE” E’ LASCIARLI NEL LORO ABITAT NATURALE PER DIVERTIRSI CON I LORO CONSIMILI. RINGRAZIO DELL’ARTICOLO EMANATO POICHE’ E’ REALMENTE “CONSONO” ALLA “SACRO SANTA REALTA” E’ SEMPLICISSIMA “LOGICA”,MENTRE SVARIATI SOGGETTI,PER ANOMALIE, IRRIFLESSIONE,E’ QUANT’ALTRO RELATIVO ALLA DISUMANA INCIVILTA’,ODIANO VARIE PERSONE,E’ ADDIRITTURA PRONUNCIANO “L’ASSURDA E’ RIDICOLA FRASE”,GLI ANIMALI SONO PIU’ INTELLIGENTI DELLE PERSONE”;NULLA DI PIU’ FALSO,POICHE’ OGNI COSA E’ UTILE PER DETERMINATI CASI,PER CUI GLI ANIMALI SERVONO MA SECONDO ALCUNE COSE;INOLTRE E’ NON DA MENO,PER STARE BENE OCCORRE LA PURA “IGIENE”,POICHE’ “L’IGIENE AIUTA A STAR BENE”;MENTRE SVARIATI “IRRIFLESSVI” SI VANTANO CHE I CANI SE LI PORTANO ANCHE A LETTO;CHE VERGOGNA. RINGRAZIO DELLA POSSIBILITA’ CHE AVETE DATO PER ESPRIMERE LE NOSTRE IDEE CON L’AUGURIO CHE SI PRENDANO SERI PROVVEDIMENTI PER IL “BUON AVVENIRE DEI BAMBINI”,LA GIOVENTU’,MEGLIO DIRE PER TUTTI. CHIEDO SCUSA DEGLI EVENTUALI ERRORI GRAMMATICALI ED ORTOGRAFICI POICHE’ O FREQUENTATO SOLO LAIV E. PER CRUDELTA’ E’ IGNOBILTA’ DI TERZI. IN FEDE CECILIA LOLIVA PINTO STUDENTE DETECTIVE.

  2. Questa “notizia” è da delinquenti. Che cagata!!! Lo scopo qual è? Far fuori, i nostri amici più stretti e creare paura. Questa grande cazzata deve sparire dalla piattaforma!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.