NOSTALGIE SOVIETICHE

NOSTALGIE SOVIETICHE

In Russia, nel fine settimana scorso, sono ricomparsi quei metodi che un pò ci fanno ricordare l’ex URSS, nonostante questa sia ufficialmente politicamente scomparsa nel 1992 (nascita del C.S.I.), anche se simbolicamente la fine arrivò con la caduta del muro di Berlino…
Infatti, sabato 14 e domenica 15 aprile, due manifestazioni anti-Putin sono state disperse e represse dall’intervento della polizia, ree di non aver osservato i parametri imposti dalla polizia (non voglio immaginare nemmeno quali siano)…

Quella di sabato si è tenuta a Mosca (non distante dal Cremlino) e sono state arrestate diverse centinaia di persone, tra cui l’ex campione di scacchi Garry Kasparov…Quella di domenica si è tenuta a San Pietroburgo, dove sono stati arrestati anche alcuni giornalisti, tra cui un reporter tedesco, cosa che ha suscitato le polemiche dell’ambasciata tedesca a Mosca…
In realtà la Russia, durante la Presidenza Putin (che per dovere di cronaca ricordo essere un ex spia del KGB), non è nuova ad episodi antidemocratici…Basti ricordare il silenzio mediatico piombato, qualche anno fa, dopo l’affondamento di un sottomarino, di cui non si è saputo più nulla; di come tanti innocenti (tra cui molti bambini) furono sterminati con un gas nervino durante un’irruzione per sventare un maxi-sequestro da parte dei terroristi ceceni in una scuola; l’avvelenamento di Viktor Yushenko (leso fisicamente ma comunque sopravvissuto), divenuto Presidente dell’Ucraina nel 2004. L’avvelenamento, nel novembre 2006, di un ex spia del KGB, Alexander Litvinenko, che però trovò la morte. L’assassinio della giornalista Anna Politkovskaja (che tra l’altro collaborava con Litvinenko), freddata da un killer il 7 ottobre 2006, dopo reportage coraggiosi sulla guerra russo-cecena, che puntavano il dito contro il Cremlino…
E l’Occidente cosa fa? Anzichè criticare Putin per il suo operato alquanto dittatoriale (cambiano i nomi e i simboli, ma non i metodi), fa finta di niente, finendo, come ha fatto Berlusconi, per affermare che la stampa ha gonfiato tutto…
Come cambiano i tempi…Fino alla caduta del muro di Berlino, tutto ciò che faceva la Russia era il male. Poi, essendo da loro gas dipendenti, non possiamo permetterci di criticarli…Nemmeno anticomunisti DOC quali Bush o Berlusconi.

/ 5
Grazie per aver votato!

8 Risposte a “NOSTALGIE SOVIETICHE”

  1. La Russia non ha nulla di comunista da molto tempo…e neanche la parvenza da almeno 10 anni…Per commentare il tuo post, quindi, occorrerebbe partire proprio dalla tua, giusta, conclusione. PRIMA l'URSS era il male assoluto, ora la Russia di Putin (ex comunista) è una campionessa di democrazia, soprattuto per quelli che si proclamano anticomunisti…è la nemesi della storia, direi.Mentre intanto, tanta bravissima gente (indipendentemente dalle etichette) continua a lottare, VERAMENTE pe rla democrazia e la libertà…Un sorriso sempliceMister X di Comicomix

  2. azz Luchè passavo di quà e vedo che va a meraviglia..wow..noto commenti abbastanza accesi..beh meglio così..significa che desti interesse..un bacino..a presto.. by "cogliona orgogliosa" ops Francy.. :)))

  3. Scusami se ti lascio un commento che purtroppo non c'entra nulla con il tuo post..Volevo solo rispondere a quello che mi hai lasciato..Purtroppo la partita e' andata cosi',pero' hai ragione,era veramente da vincere quella di ieri,almeno avevo un po' di domeniche libere..^^''ciauz!

  4. Putin nasce in una cultura politica aberrante, quale era il comunismo sovietico. Oggi la Russia pare dominata dalle varie Mafie.Saluti archeofuturisti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna all'indice