NATALE A CASORIA: LUCI SFAVILLANTI IN CIELO E VORAGINI A TERRA

NATALE A CASORIA: LUCI SFAVILLANTI IN CIELO E VORAGINI A TERRA

In occasione delle ormai imminenti festività natalizie, l’amministrazione comunale di Casoria – già passata ai disonori delle cronache per la festa di compleanno di Noemi Letizia cui partecipò il Premier Berlusconi – ha deciso quest’anno di fare le cose in grande: 14 chilometri di rete viaria cittadina addobbate con decorazioni a led blu, più 12 alberi di Natale sparsi per la città.
TelevideoLA NOTIZIA E’ APPARSA ANCHE SUL TELEVIDEO RAI – La notizia degli addobbi sfavillanti è apparsa anche sul televideo della Rai (pagine 808-809, qui di fianco), poiché il complesso impianto d’illuminazione è eco-sostenibile, ovvero a risparmio energetico e a basso impatto ambientale. Anche gli alberi sono pensati per il rispetto dell’ambiente, poiché sono veri e non sintetici; alti dai 7 ai 10 metri, verranno poi reimpiantati nelle scuole e nelle pinete comunali.
Il costo è altresì molto contenuto, giacché sono stati spesi 96 mila euro. Per lo staff del Comune trattasi di “un esempio di quando il rispetto per l’ambiente e il risparmio economico viaggiano all’unisono”.

INTANTO IL MANTO STRADALE E’ UNA GROVIERA – Fin qui tutto bene. Ma veniamo alle note stonate. Intanto i 96 mila euro sono stati detratti dalla voce di bilancio “V Settore Servizi alla Persona”; e visto che stiamo parlando di quasi 200 milioni delle vecchie lire, forse quei soldi sarebbero serviti per ben altro, date le tante lamentele che quotidianamente arrivano dai cittadini al Comune riguardo ai disservizi in tal settore.
Ma soprattutto, l’imponente illuminazione che sovrasta le teste dei cittadini stona con quanto essi si ritrovano sotto i propri piedi: da mesi, causa le fitte e costanti piogge autunnali, il manto stradale è dissestato in più punti della città. Una costante che si ripete ormai tradizionalmente ogni anno e riguarda un po’ tutti i comuni del napoletano.
A nulla servono le continue segnalazioni esposte dai cittadini ai vigili urbani; con il rischio continuo che i primi da pedoni inciampino continuamente in questi fossi (spesso vere voragini) rischiando per la propria incolumità fisica, mentre da automobilisti ci finiscano dentro con tanto di danni alle ruote, agli ammortizzatori, alla coppa dell’olio. Per non parlare dei rischi legati agli incidenti, proprio per scansare le buche.

Siamo al solito discorso. Fanno più notizia le luci a festa che il ricoprire le tante buche stradali, e dunque si insegue lo sfarzo e la spavalderia. Le gambe e le ruote ringraziano.

(Fonte: Sito Comune di Casoria, segnalazioni)

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna all'indice