Mentre Massimo Giletti la infanga, Napoli spicca il volo: Easyjet apre sette nuove destinazioni

LA CITTA’ PARTENOPEA E’ ASSIEME A MILANO E VENEZIA UNA BASE STRATEGICA DELLA COMPAGNIA INGLESE IN ITALIA
                                        
Domenica scorsa, nel corso dell’ormai anacronistica e patetica Domenica in, Massimo Giletti coadiuvato dall’onnipresente Salvini, si è verificato un ennesimo attacco alla città di Napoli basato sui soliti stereotipi. Sono stati evidenziati problemi e mancanze ormai tipici di tutte le città italiane. 
Eppure, dopo il torpore vissuto durante gli anni di amministrazione Jervolino e il secondo mandato di Bassolino, la città partenopea sta vivendo una nuova rinascita, attirando a sé milioni di turisti l’anno. A parte i problemi atavici e non risolvibili da un’amministrazione comunale – macro e micro criminalità e disoccupazione – la città viene vista oggi agli occhi del Mondo sotto una nuova luce. 

Ma Giletti si sa, è un menestrello del Premier Renzi. Lo ha dimostrato, tra le varie volte, quando lo ha intervistato nella medesima trasmissione la passata stagione. Tra una domanda zelante e una constatazione banale, gli brillavano gli occhi e ci è mancato poco che non gli lavasse pure i piedi come fece Maria Maddalena con Gesù.

IL MERITO DI DE MAGISTRIS – Ma tornando al risveglio di Napoli, merito ciò del Sindaco Luigi de Magistris – qualche giorno fa finalmente liberato definitivamente anche dalla sospensione – che ha fin da subito puntato tutto sulla cultura e sui grandi eventi. I quali sono diventati autentici spot positivi lanciati al mondo, molto diversi da quelli prodotti dai media durante il periodo drammatico dell’emergenza rifiuti. Si pensi all’America’s cup, al Giro d’Italia, al Forum delle culture o alla Coppa Davis.
EASYJET AVVIA 7 NUOVI VOLI – A riprova di ciò c’è anche il nuovo massiccio investimento della compagnia area inglese Easyjet, che avvierà sulla città partenopea, dalla fine di marzo 2016, ben sette nuove rotte. Sei internazionali – Amsterdam, Barcellona, Vienna, Praga, Lione e Minorca – e una italiana: Cagliari. I biglietti sono però acquistabili già da adesso a partire da 29 euro. Una bella notizia, che fa sì che Napoli diventi nel Mediterraneo sempre più epicentro turistico, dato che queste rotte vanno a sommarsi alle già tante previste nella città partenopea. Tra le compagnie aeree più utilizzate manca così solo Ryanair.
Il nuovo investimento di Easyjet a Napoli, che toccherà quota 25 partenze giornaliere, porterà 40 nuovi addetti che nella prima fase arriveranno tra quelli che già lavoravano alla base di Roma, «chiusa – spiega Ouseley, direttore di Easyjet – per lo scarso livello del servizio, che creava ritardi». Il numero degli addetti andrà ad aggiungersi agli attuali 100, tra piloti e assistenti di volo, oltre al management locale.

La prossima primavera anche i napoletani saranno chiamati a rinnovare l’assise comunale. Speriamo si ricordino di tutto ciò.
/ 5
Grazie per aver votato!

2 Risposte a “Mentre Massimo Giletti la infanga, Napoli spicca il volo: Easyjet apre sette nuove destinazioni”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Torna all'indice