Metaverse: cos’è la nuova realtà virtuale che ci cambierà la vita

metaverse come funziona

Introduzione

La realtà virtuale, si sa, esiste da tempo. Tuttavia, è in corso una sua grande evoluzione, che è stata definita Metaverse (Metaverso in italiano, ma effettivamente suona male). Ma cos’è il Metaverso di cui tanto si parla? Come funziona il Metaverso?

In effetti, l’attenzione verso questo nuovo modo di concepire e vivere la realtà virtuale è aumentata grazie a Facebook. Che ha già rivoluzionato il nostro modo di essere in contatto con gli altri. Infatti, il suo co-fondatore ed attuale Ceo, ha annunciato che si chiamerà Meta e che includerà, oltre alla stessa Facebook, anche le altre app di sua proprietà: Instagram e WhatsApp (un incorporamento che ha già causato diversi down).

Vediamo dunque tutto quanto concerne Metaverse e come cambierà radicalmente il nostro modo di vivere con gli altri, di giocare e di lavorare.

Metaverse cos’è

Come spiega uno dei più importanti Exchange del mondo, Binance, si basa sul concetto di Universo 3D persistente, completamente online. Il quale combina vari spazi virtuali tra loro diversi. Ciò significa che gli utenti potranno lavorare, avere interazioni sociali, giocare ed altro ancora, condividendo spazi 3D.

Il metaverse non è esiste ancora del tutto, ma ci sono diverse piattaforme che si basano su questo concetto. Su tutte, i videogiochi. Infatti, si è ormai varcata la linea di demarcazione tra gioco e realtà ed ormai le due cose sono fuse. Infatti, i grandi players dei videogame stanno già organizzando eventi in-game e creando economie virtuali al loro interno.

Metaverse: il ruolo principale di criptovalute e blockchain

Una spinta alla diffusione del metaverso arriva dalle criptovalute, asset digitali che stanno rivoluzionando l’economia tradizionale. Sia per quanto riguarda i pagamenti virtuali; sia per quanto riguarda gli strumenti della finanza, come gli ETF che ne replicano il valore, gli investimenti acquistandoli direttamente da Exchange o il trading online tramite Contract for difference (ne ho parlato qui); o il lancio di valute emesse dalle banche centrali (su tutti, l’esempio più calzante viene da El Salvador).

Le criptovalute sono adatte anche per creare un’economia digitale con diversi tipi di utility token e oggetti da collezione virtuali (NFT, acronimo di Not Fungible Token, una forma digitale per creare opere d’arte).

Molto importante è però anche la blockchain, considerata d’altronde la vera rivoluzione innescata dalle criptovalute. Soprattutto grazie agli smart contract, contratti digitali adattabili a tutte le sfere sociali, economiche e burocratiche. Gli smart contract garantiscono una governance trasparente e affidabile. Sono stati lanciati per la prima volta da Etheruem.

Pertanto, per lavorare o acquistare anche articoli virtuali nel metaverse, dovremo avere la possibilità di dimostrare la nostra proprietà in tutti questi ambiti. Oltre alla sicurezza mentre trasferiremo questi oggetti e il denaro all’interno del metaverse. Avremo garantiti anche un ruolo nel processo decisionale che prenderà piede nel metaverse.

La blockchain offre quindi una nuova modalità di gestione decentralizzata e trasparente, considerando che il mondo dei videogiochi, tradizionalmente, è sempre stato più centralizzato.

Tuttavia, si tratta di un rapporto di influenza reciproca. Infatti, anche gli sviluppatori sulla blockchain sono stati influenzati a loro volta dal mondo dei videogiochi. La gamification è molto presente nella Finanza Decentralizzata (DeFi) e nel GameFi.

Metaverso cosa significa

Come riporta Wikipedia, il termine è stato coniato per la prima volta da Neal Stephenson nel suo libro di fantascienza Snow Crash (1992). Nel quale lo descrive come come

una sorta di realtà virtuale condivisa tramite internet, dove si è rappresentati in tre dimensioni attraverso il proprio avatar

Stephenson caratterizza il Metaverso come un’immensa sfera nera di 65536 km (216) di circonferenza, tagliata in due all’altezza dell’equatore da una strada percorribile anche su di una monorotaia con 256 (28) stazioni. Ciascuna a 256 km di distanza.

Su questa sfera ogni persona può realizzare in 3D ciò che desidera: negozi, uffici, nightclub e altro. Visibili a terzi.

Quella di Stephenson è una visione futuristica dell’internet moderna, dove non manca anche lì pure una differenza tra le classi sociali. Rappresentata dalla risoluzione del proprio avatar nonché dalla possibilità di accedere a luoghi esclusivi.

Metaverso come funziona

Va considerato come uno spazio online, 3D e virtuale che collega tra loro gli utenti, in tutti gli ambiti della loro vita. Piattaforme con scopi diversi, ma sempre legate al metaverse, saranno utilizzate in un unico browser. Un po’ come facciamo quando saltiamo da un sito internet all’altro.

Il metaverse sfrutterà così la realtà aumentata, dove ogni utente sarà in grado di controllare un personaggio o un avatar. Qualche esempio? Potrai trovarti in riunione coi tuoi colleghi non più tramite conference call, ma seduto virtualmente insieme agli altri utilizzando un visore Oculus VR. Ed ancora, finita la riunione, sempre virtualmente potrai darti allo shopping sfruttando le criptovalute, rilassarti usando dei videogame basati su blockchain, ecc.

Qualche esempio sono Second Life, Fortnite o Gather.town, giacché riuniscono in un solo mondo virtuale molteplici elementi delle nostre vite. Facebook presto offrirà anche ciò e il nome Meta ha di fatto già svelato questa ambizione.

Come si lavora nel Metaverse

Ma cosa si intende per lavorare nel metaverse? Come detto, il lavoro sarà uno di quegli ambiti fortemente collegato al metaverso. Potremmo lavorare in spazi virtuali e guadagnare criptovalute da spendere in esso.

Al momento la GameFi e i modelli di gioco play-to-earn, forniscono fonti di reddito stabili a persone in tutto il mondo. Utenti disposti a trascorrere il proprio tempo vivendo e guadagnando all’interno dei mondi virtuali.

Videogiochi e metaverse

Per la loro natura originaria di trasposizione virtuale della realtà, i videogiochi si prestano meglio di tutti al metaverso.

Ora i videogame offrono servizi e funzionalità che toccano altri aspetti della nostra vita quotidiana. Il videogioco Roblox ospita anche eventi virtuali come concerti e incontri. Dunque, si va ben oltre il gaming.

Si pensi a Fortnite, di cui ho parlato qui, dove 12.3 milioni di giocatori hanno partecipato al tour musicale virtuale di Travis Scott all’interno del gioco.

Piattaforme per il metaverse

Per ora, non sono molte le piattaforme dove vivere l’esperienza del Metaverse, escludendo alcuni videogiochi che già emulano il concetto. Eccone alcune:

Second Life

Second Life è stata la prima piattaforma a basarsi sul concetto di metaverse in tempi non sospetti, essendo nata nel 2003. E’ un ambiente virtuale in 3D, dove gli utenti controllano degli avatar per socializzare, apprendere e fare business. Non manca poi un marketplace NFT per lo scambio di oggetti da collezione.

Come riporta Wikipedia, raggiunto il picco nel 2013 di un milione di utenti regolari, la crescita si stabilizzò e nel 2017 si è verificato un calo sotto quella soglia. Essendo oggi tra gli 800.000 e i 900.000 utenti attivi. Comunque, considerando che esista da quasi vent’anni di vita, resta comunque un dato importante.

Axie Infinity

Axie Infinity è un gioco che offre ai giocatori dei paesi in via di sviluppo l’opportunità di ottenere un reddito costante. In che modo? Acquistando o ricevendo in dono tre creature note come Axies, un giocatore può iniziare il farming del token SLP (Smooth Love Potion). Vendendo questo token sull’open market, qualcuno potrebbe guadagnare circa dai 200$ ai 1000$ (USD), a seconda del tempo di gioco e del prezzo di mercato.

E’ molto diffusa nelle Filippine, dove molte persone la sfruttano come alternativa a un lavoro a tempo pieno o ai sussidi pubblici. Una sorta di reddito di cittadinanza del metaverse.

Decentraland

Decentraland combina elementi social con criptovalute, NFT e immobili virtuali. I players assumono un ruolo attivo nella governance della piattaforma. Gli NFT vengono utilizzati per rappresentare degli oggetti da collezione, ma anche per LAND, nome con cui ci si riferisce agli appezzamenti di terra da 16 x16 metri. Acquistabili tramite token MANA.

Facebook

Facebook è molto avvantaggiata per il metaverse, visto che ha tre app come Facebook, WhatsApp e Instagram che racchiude più aspetti utili alla realizzazione del metaverso. Tra contatti sociali, numeri di telefono, foto, video, giochi, criptovalute (il progetto Libra in cantiere da un paio di anni). Il cambio di nome in Meta, come detto, lascia trasparire questa intenzione.

Vogliono essere della partita anche colossi informatici come Microsoft, Apple e Google.

Come investire nel Metaverse

Ci sono tre strade principali per investire nel Metaverso. Ossia:

Investire su Metaverse in azioni

Potresti utilizzare il trading CFD con broker autorizzati, con costi limitati e tanti servizi in tuo favore, per investire nelle azioni di società che si occupano già di Metaverse o sono pronte a farlo.

Ecco alcuni esempi:

  • Facebook
  • Microsoft
  • Roblox

Qui ho spiegato cos’è e come funziona il trading online.

Investire su Metaverse con ETF

Gli ETF si stanno sempre più rivolgendo al mondo delle criptovalute e della Finanza decentralizzata in generale.

Acronimo di Exchange Traded Fund, gli ETF replicano il valore di un sottostante di diversa natura.

Sono stati già lanciati ETF negli Usa e in Spagna che replicano Bitcoin. Ma Roundhill Ball Metaverse offre un’esposizione specifica al Metaverso replicando la performance del Ball Metaverse Index (“META Index”). Si tratta di un paniere composto da titoli che stanno attivamente sviluppando prodotti e servizi orientati verso il metaverso.

Investire sulle Criptovalute che si occupano di Metaverse

E’ possibile anche investire nei token coinvolti direttamente nel metaverso. O comprandoli direttamente tramite Exchange o investendo col succitato trading online.

Due criptovalute da esempio sono:

  • Mana
  • Sandbox

Conclusioni

metaverse opinioni

Metaverse – Domande frequenti

Cos’è il Metaverse

Si tratta di un nuovo modo di vivere le varie sfere della vita servendosi della realtà virtuale. Come il lavoro, il gaming, gli hobby, le relazioni sociali, ecc. Anche servendosi di dispositivi come lenti o guanti.

Come funziona il Metaverse?

Il metaverse sfrutterà la realtà aumentata, dove ogni utente sarà in grado di controllare un personaggio o un avatar. E così sarà possibile partecipare a riunioni da remoto, giocare in ambienti che raffigurano mondi virtuali, vedersi virtualmente con amici o parenti, ecc.

Come investire nel Metaverse?

E’ possibile farlo col trading CFD sulle azioni delle società coinvolte nel Metaverso. O tramite gli ETF. o mediante compravendita o trading CFD sulle criptovalute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Torna all'indice