Cuba ci salva ancora: in Calabria arrivano 500 medici

Cuba ci salva ancora: in Calabria arrivano 500 medici

Dopo quanto accaduto in piena Pandemia, la vituperata Cuba ci salva ancora. Uno dei paesi col sistema sanitario pubblico migliore del mondo. E così il paese caraibico invierà 500 medici per coprire le carenze della sanità calabrese, notoriamente deficitaria. Dove perfino i concorsi a tempo indeterminato vanno deserti perché poco attraenti.

A volerlo il Governatore della Calabria Roberto Occhiuto, che ha siglato un accordo con il Governo di Cuba per assumere, a tempo determinato, 497 camici bianchi provenienti dall’isola caraibica. Professionisti che cominceranno a lavorare nella Regione già da settembre.

Medici cubani in Calabria

Come riporta ADNKronos, Occhiuto ha denunciato i problemi del sistema sanitario calabrese:

Abbiamo problemi giganteschi per mancanza di medici nei pronto soccorso dove ci sono turni con un solo dottore. All’ospedale di Polistena, per esempio, si rischia di chiudere un reparto ogni settimana per l’impossibilità di fare i turni. E così altri ospedali: Rossano, Corigliano. E’ stata una scelta inevitabile

Ha poi aggiunto:

I nostri concorsi per assunzioni a tempo indeterminato sono andati deserti; abbiamo assunto tutti gli specializzandi fino al terzo anno che si potevano assumere, ricorrendo alle opportunità offerte dal decreto Calabria. E comunque non è stato sufficiente. Con l’opportunità di ricorrere ai medici cubani abbiamo scelto, per primi, una strada alternativa

Quanto sono costati medici cubani in Calabria

Occhiuto ha poi parlato dei costi dell’operazione:

costerà 4.700 euro al mese, si consideri che la spesa aziendale per ciascun medico italiano è di 6.700 euro. Ci faremo inoltre carico delle spese di alloggio. L’accordo di cooperazione è triennale, rinnovabile e i contratti a tempo determinato, saranno stipulati fino a quando ne avremo bisogno. Intanto faremo i concorsi per le assunzioni a tempo indeterminato per medici italiani, spero calabresi. Stiamo studiando anche modalità per offrire incentivi a chi sceglierà di lavorare per la sanità calabrese

Perché la notizia è spiazzante

La notizia fa specie in quanto Roberto Occhiuto proviene da Forza Italia, partito notoriamente liberista e anti-comunista, di cui è stato deputato dal 2014 al 2021. Prima di essere eletto Presidente della Regione Calabria, sostituendo Jole Santelli, compagna di partito prematuramente scomparsa poco dopo le elezioni.

Va comunque dato atto ad Occhiuto per aver messo da parte i pregiudizi ideologici verso un paese comunista come Cuba. Che dà ancora una volta una lezione ad un paese che sta abbracciando sempre più il capitalismo americano, con pesanti ripercussioni proprio sulla sanità.

Ricevi news senza censure su Telegram

banner-TELEGRAM
/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere. La mail per contattarmi: luca.scialo81@gmail.com Ricevi le News su Telegram senza censure Le voci di dentro su Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna all'indice