Mail di Virgilio e Libero non funziona da ore: perché e cosa fare

Mail di Virgilio e Libero non funziona da ore: perché e cosa fare

Perché la mail di Virgilio e Libero non funziona? Di tanto in tanto, le piattaforme che utilizziamo abitudinariamente – per lavoro o per diletto – ci “abbandonano“. Finendo fuori uso, o, come si suol dire in gergo “in down“, lasciandoci senza il servizio che offrono. Fondamentale per il lavoro, per la sua ricerca o per comunicare con il mondo.

Lo abbiamo visto capitare spesso ultimamente con tre app che usiamo costantemente: Facebook, Instagram e WhatsApp. Disservizi causati da quando tutte e tre piattaforme sono state uniformate in un unico sistema, accorpate dalla nuova società di Mark Zuckerberg, Meta (ne abbiamo parlato qui).

Ma vediamo perché la mail di Virgilio e Libero non funziona.

Perché la mail di Virgilio e Libero non funziona

Da lunedì 23 gennaio, il servizio di posta elettronica di Virgilio e Libero è inaccessibile. Servizio utilizzato da centinaia di migliaia di utenti, i quali stanno provando da giorni ad accedere alla loro mail senza riuscirvi. Il che provoca non pochi problemi ed irritazioni a chi deve ricevere mail importanti.

Accedendo alla mail di Virgilio, si legge un comunicato nel quale viene riportato che il disservizio però non sarebbe provocato da attacchi hacker, come ha spiegato Diego Rizzi, Chief Technology Officer di Italiaonline:

Stiamo lavorando incessantemente da ormai diverse ore per risolvere un problema infrastrutturale inaspettato e imprevisto – e che non è dipeso da sistemi sviluppati da Italiaonline. Possiamo rassicurare, come già scritto sui nostri portali e touchpoint digitali, che i nostri utenti sono stati in questa situazione di emergenza, e continueranno ad essere sempre, la nostra priorità. L’attuale situazione non è dipendente da attacchi cyber esterni

Oltre al comunicato di Italiaonline, lo staff di Virgilio si scusa ovviamente con gli utenti, ricordando l’ormai quarto di secolo di onorato servizio. Chiudendo il messaggio con:

Prevediamo di poter avere maggiori informazioni nelle prossime ore. In ogni caso terremo aggiornati i nostri utenti, come fatto finora, attraverso i canali di Italiaonline.

In un successivo comunicato, entrambi spiegano il reale motivo del disservizio:

Nelle scorse settimane, al fine di offrire un servizio sempre migliore e sempre più aggiornato, abbiamo introdotto un’innovativa tecnologia di storage a supporto delle nostre caselle mail, fornita da un vendor esterno, un produttore di tecnologie di storage utilizzato da alcune delle più grandi società al mondo. Purtroppo, un bug del sistema operativo ne ha compromesso il corretto funzionamento e, di conseguenza, quello delle caselle di posta presenti su di esso. Il vendor sta lavorando incessantemente per la risoluzione del problema, creando un fix per la soluzione della problematica, con il supporto di tutti i nostri team interni. Trattandosi però di un bug a livello di sistema operativo, la soluzione sta richiedendo i tempi tecnici di sviluppo, con l’obiettivo primario di tutelare l’integrità dei dati.

virgilio libero mail motivi soluzione

Dunque, si tratterebbe di un bug verificatosi dopo un importante upgrade del sistema di posta. Proprio lo stesso problema che ha riguardato le tre piattaforme dell’Universo Meta.

Quando le mail di Virgilio e Libero torneranno a funzionare?

Nel nuovo comunicato viene anche detto che il servizio dovrebbe essere ripristinato nelle prossime 24/48 ore. Un lasso di tempo eccessivo, poiché oggi come oggi il servizio di posta resta fondamentale per tanti aspetti (attivazione di un servizio, mail di lavoro, promozioni non spam, ecc.).

Mail di Virgilio e Libero non funziona: come risolvere

Dunque, non resta che attendere e sperare che tutto sia ripristinato quanto prima. La causa non è dunque dovuta ad un attacco Hacker, quindi non dovrebbero esserci problemi legati alla privacy. E al pericolo che i propri dati sensibili vengano rubati da malintenzionati.

Nel frattempo, gli utenti di Virgilio e Libero dovrebbero avvertire i propri contatti del problema, facendo dirottare le loro mail su eventuali altri servizi di hosting. Ma anche utilizzare per l’invio di documenti per esempio WhatsApp (anche nella versione web) o Messenger di Facebook.

Casi come questi ci ricordano che sia sempre consigliabile avere a disposizione mail con più provider di hosting di posta elettronica, sia per categorizzare meglio i vari tipi di mail (lavoro, svago, dati personali, ecc.), sia per ovviare a questi problemi.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere. Per collaborazioni, banner, guest post, segnalazioni o richieste: luca.scialo81@gmail.com Ricevi le News su Telegram senza censure Le voci di dentro su Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Torna all'indice