Lotito candidato in Molise: ma commette già 3 gaffe

Lotito candidato in Molise: ma commette già 3 gaffe

Claudio Lotito è il pittoresco presidente della Lazio. Uno dei pochi presidenti in serie A rimasti “old style“, in un calcio dove le società sono sempre più possedute da società straniere, peggio ancora, da fondi. Quelli che fanno operazioni finanziarie con il solo scopo di fare utili, rilevando o cedendo attività con un freddo calcolo basato sugli utili.

Lotito però fa anche politica da alcuni anni, nelle file di Forza Italia. E alle prossime elezioni del 25 settembre si candiderà in Molise.

Peccato che la sua inconfondibile favella, basata su un filosofico linguaggio casareccio talvolta incomprensibile, gli abbia già fatto commettere tre imbarazzanti gaffe alla prima dichiarazione in merito alla sua candidatura in Molise…

Lotito candidato in Molise: le gaffe

Come riporta Il Primato Nazionale, Claudio Lotito ha battezzato la sua candidatura in Molise con tre gaffe. Ecco cosa ha detto:

È vero, non conosco questo territorio, anche se conosco l’Abruzzo perché mio nonno era di Amatrice. Ma mi sono documentato e non su Wikipedia perché io non uso i social e non ho nemmeno Google sul telefonino. Ma mi prendo un impegno con la popolazione molisana, perché questa regione ha bisogno di rappresentanti che ne sposino la causa, è una regione ignorata che non ha voce

Insomma, a parte i buoni propositi che possono o meno essere credibili, Lotito ha commesso tre gaffe in una sola dichiarazione:

  1. Abruzzo e Molise sono due regioni separate e distinte, sebbene inizialmente formavano una sola regione. Come riporta Visitare Abruzzo, il 27 dicembre 1963 il Molise si staccava dall’Abruzzo e andava a formare la ventesima regione italiana. Tramite l’art. 1 della legge costituzionale n. 3 della stessa data.
  2. Amatrice si trova nel Lazio e non in Abruzzo. Forse si è confuso perché coinvolta nel terribile terremoto che colpì la provincia de L’Aquila
  3. Wikipedia non è un Social, ma un dizionario online open source

Ma Lotito è talmente simpatico (non certo per i romanisti e anche per diversi laziali stessi) che gli perdoniamo anche questa. Sebbene i suoi avversari politici difficilmente si faranno sfuggire l’occasione per rinfacciarglieli.

Ricevi news senza censure su Telegram

banner-TELEGRAM
/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna all'indice