Le amministrative si avvicinano: ecco alcuni manifesti elettorali ridicoli

COME DA TRADIZIONE, LE CITTA’ ITALIANE SONO GIA’ INVASE DA FACCIONI, SLOGAN A VOLTE SGANGHERATI E TROVATE DAL DUBBIO GUSTO
Tra meno di un mese saremo chiamati a votare per rinnovare le assise comunali e regionali. Le provinciali invece sono come noto state soppresse, in favore della nascita delle discutibili Città metropolitane. E le città i cui cittadini sono chiamati alle urne sono già tappezzate da manifesti elettorali, di cui non ho mai capito il senso. Possibile che una persona si lasci convincere da uno slogan banale o da un faccione, il più delle volte anche brutto? Soprattutto nell’era del virtuale anche tascabile? Comunque, ne vediamo ancora e di seguito ne riporto alcuni ridicoli.



Maschere allo stadio 
Selfie tipo Totti
Questa è una che fa fatti
Avete capito? Oh!
Giochi di parole
Questo fa davvero “piazza pulita”

Il dialetto tira sempre, anche tradotto “a posteriori”

Una candidata seducente
Un candidato all’altezza

Abbiate fede 
Un pò inquietante, non trovate?









Fotomontaggio affollato


Un candidato “di peso” 
Somiglia un pò a Caccamo, non trovate?
Finalmente uno che vuole “lanciare” i giovani

Che “fantasia”, pure il numero di telefono 
Buracrazia?!
Mr X
L’ardito











Votate il vostro preferito tramite commento.

/ 5
Grazie per aver votato!

0 Risposte a “Le amministrative si avvicinano: ecco alcuni manifesti elettorali ridicoli”

  1. il penultimo, Abruzzo Chieti, oltre alla somiglianza tra i candidati (figlio segreto?) hanno un aspetto poco "rassicurante". L'ultimo, della Lega con l'errore, lascia intendere il livello intellettuale, anche se evidentemente tutti gli "avvocati " che abbiamo in parlamento non sono certo una garanzia.

  2. Volevo trovare il peggiore, ma la sfida è troppo ardua ! Tra "Luigi detto Gino" e le pseudo veline .. Proprio c'è un pari merito. Il "meno peggio", è quello di Milazzo ; almeno ci ha risparmiato il faccione! .. Sarà che vengo dalla scuola di partito che ha sempre pensato che si vota il progetto, non la persona..

  3. beh stendendo un velo pietoso su tutti questi soggetti da varietà delle 4:30 salverei solo la candidata gnocca.

  4. Quello che ha la faccia di un politico riciclato che palesemente e coralmente non ha fatto bene il suo lavoro…cioè non ha mantenuto alcun impegno con il suo elettorato. Adesso scegliete voi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna all'indice