Jova Beach Party, ci risiamo: a Castel Volturno distruggerebbe la fauna

Jova Beach Party, ci risiamo: a Castel Volturno distruggerebbe la fauna

Introduzione

Torna il Jova Beach Party e tornano le accuse di minacce all’ambiente. Un paradosso, considerando che il tour di Lorenzo Cherubini – in arte Jovanotti – girerebbe le spiagge italiane proprio per promuovere il rispetto per l’ambiente.

Eppure, come accadde l’ultima volta, anche a ‘sto giro il Jova Beach tour viene accusato proprio di minacciare l’ambiente. La tournee ha pure il patrocinio del WWF, che ha lanciato il progetto Ri- Party – Amo che nasce in collaborazione proprio con il Jova Beach Party 2022. Ma anche il principale colosso bancario italiano: Intesa Sanpaolo.

Il progetto prevede una raccolta di fondi da destinare ad iniziative di recupero e riqualificazione ambientale di vari siti, comprese le dune di Castel Volturno. Ma proprio per questa tappa vengono mosse pesanti accuse e la richiesta di sospensione.

Jova Beach Party a Castel Volturno danneggerebbero uccelli migratori e tartarughe Caretta caretta

Come riporta Il Corriere del Mezzogiorno, Maurizio Fraissinet – l’ex presidente del Parco Nazionale del Vesuvio, ornitologo molto noto e fondatore dell’Asoim – ha scritto una lettera a Fulvio Bonavitacola, assessore all’Ambiente della Regione Campania. Inviata anche al ministero per la Transizione Ecologica e le riserve naturali regionali Foce Volturno, Costa Licola e Lago di Falciano.

Con essa Fraissinet chiede che sia annullata la tappa campana del Jova Beach Party, che si terrà il 26 ed il 27 agosto a Castel Volturno, in località Lido Fiore Flava. Questi alcuni passaggi più importanti del testo:

L’Asoim esprime la propria preoccupazione per l’impatto ambientale che l’organizzazione del concerto di Jovanotti potrà avere sugli habitat e sulle specie presenti

Tra esse il Fratino, che si riproduce sulla spiaggia. Fraissinet ricorda alla Regione Campania che in occasione di un precedente concerto di Jovanotti sul medesimo sito

fu realizzata una nuova strada asfaltata all’interno dello spazio dunale che tuttora è presente e determina frammentazione dell’habitat naturale

La sollecitazione è motivata anche dal rischio che i due concerti possano interferire con la possibile presenza di nidi di Caretta caretta, la tartaruga marina che nelle scorse estati ha spesso scelto la costa del litorale domizio per deporre le uova.

La vendita dei biglietti è già in corso e “rischia” di attirare migliaia di persone. Del resto, Jovanotti inscena uno show allettante per i giovani, fatto di uno stile dance, che ben si sposa con l’estate e la bella cornice offerta dalla spiaggia di Castel Volturno. La quale da qualche anno è tornata a risplendere.

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere. La mail per contattarmi: [email protected] Ricevi le News su Telegram senza censure Le voci di dentro su Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna all'indice