ITALIA ANCOR PIU’ SFIATATA, LA GANCIA CEDUTA AI RUSSI

ITALIA ANCOR PIU’ SFIATATA, LA GANCIA CEDUTA AI RUSSI

RILEVATO IL 70 PER CENTO DELLA SOCIETA’
L’Italia diventa ancor più sfiatata. La Gancia, storica casa piemontese produttrice di spumanti, fondata ad Asti nel 1850, è stata rilevata per il 70% dalla società russa Russian Standard Corporation, specializzata nella produzione di Vodka di alta gamma. L’accordo prevede la cessione da parte della famiglia Vallarino Gancia del 70% delle azioni al gruppo Rsc. Il restante 30% resta in mani italiane con la stessa famiglia Vallarino Gancia.

 

IL NUOVO CDA – Confermato l’amministratore delegato Paolo Fontana. Del nuovo cda faranno parte Edoardo e Lamberto Vallarino Gancia, mentre Massimiliano Vallarino Gancia ricoprirà il ruolo di ambasciatore globale del brand. L’ex presidente della Gancia, Carlo Pavesio non ha voluto fornire cifre limitandosi a precisare che nell’operazione “c’è stata una corretta valorizzazione dei marchi e del fatturato dell’azienda”.
La qualità del prodotto non dovrebbe cambiare. Almeno si spera. Ma sapere che nemmeno più lo spumante Gancia è di proprietà italiana, mette sempre un po’ di amarezza. Non resta che berci su…
(Fonte: La Repubblica)

0 Risposte a “ITALIA ANCOR PIU’ SFIATATA, LA GANCIA CEDUTA AI RUSSI”

  1. Il problema è la debolezza finanziaria della zona euro e direi dell'occidente in genere di fornte a potenze economiche che una volta dicevamo emergenti e adesso direi emerse. Soprattutto Cina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Torna all'indice