I VERDI ORA SI DANNO DA FARE, MA HANNO CONTRIBUITO A DISTRUGGERE NAPOLI E LA CAMPANIA

I VERDI ORA SI DANNO DA FARE, MA HANNO CONTRIBUITO A DISTRUGGERE NAPOLI E LA CAMPANIA

Data ultimo aggiornamento: 5 Agosto 2019

HANNO APPOGGIATO I GOVERNI BASSOLINO E IERVOLINO
Il Sole che ride, e che fa ridere. Da alcuni mesi il partito dei Verdi è tornato in auge, specie in quel della Campania e di Napoli, dopo qualche anno di sparizione. Li vedi battersi per i lidi, il mare pulito, la raccolta dei rifiuti, ecc. Eppure hanno appoggiato i governi comunali e regionali guidati dal duo Bassolino-Iervolino.
FEDELI A BASSOLINO – Sebbene Antonio Bassolino sia considerato dai più tra i principali responsabili del disastro ambientale e amministrativo di Napoli e della Campania, i Verdi lo hanno sostenuto fedelmente fin dal 1993 come Sindaco di Napoli e tra il 2000 e il 2010 come Presidente della Regione Campania. Certo, il loro peso era bassissimo, con pochi seggi di diritto a legislatura; talvolta anche uno. Ma il loro nome tra i partiti a sostegno della sua coalizione c’è, ed è ciò che conta. Hanno contribuito ai vari scempi politici, amministrativi e ambientali.

IL CONTINUO CON LA IERVOLINO– In coerenza con quanto fatto in precedenza, i Verdi hanno sostenuto anche Rosa Russo Iervolino Sindaco di Napoli, che come ben sappiamo, ha succeduto Bassolino. Dieci anni di non governo per la città partenopea, con problemi mai risolti e continuamente rimandati. Al punto che oggi si sono aggravati, con la città scivolata nel degrado e nello squallore.
PER 14 ANNI HANNO GOVERNATO LA REGIONE – Ma il risultato più notevole i Verdi lo hanno ottenuto alla Provincia di Napoli. Dove hanno governato per 14 anni, esprimento un proprio Governatore. Dal 1995 al 2004 con Amato Lamberti e poi altri 5 anni con Riccardo Di Palma.
Insomma, i Verdi sono tornati. E combattono contro gli scempi che essi stessi hanno contribuito a generare.
/ 5
Grazie per aver votato!

0 Risposte a “I VERDI ORA SI DANNO DA FARE, MA HANNO CONTRIBUITO A DISTRUGGERE NAPOLI E LA CAMPANIA”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna all'indice