Guerra in Ucraina quando finirà? Le 2 ipotesi di consigliere Zelensky

Guerra in Ucraina quando finirà? Le 2 ipotesi di consigliere Zelensky

Hai fretta? Leggi direttamente ciò che ti interessa:

Introduzione

Quando finirà la guerra in Ucraina? Ce lo chiediamo in tanti, logorati già da due anni di Pandemia Covid-19, che ci ha portato ansie, restrizioni sociali, perdita di cari, stato di salute precaria.

Oltre alla questione psicologica, ci si mette anche quella economica. I rischi sono tanti e già si percepiscono. I prezzi del gas, del grano, del petrolio, del mais sono già impazzati. A risentirne anche l’agricoltura, visto che anche i fertilizzanti li prendiamo da lì.

E poi le imprese italiane che esportavano prodotti verso la Russia o ivi lavorano. I danni al turismo, visto che i russi amano, o forse è meglio dire amavano, il nostro Paese.

Per non parlare del rischio di subire attacchi diretti, visto che sul nostro territorio ricadono diverse basi NATO.

Comunque, due ipotesi ce le dà Alexei Arestovich, consigliere del Presidente ucraino Zelensky.

Guerra in Ucraina quando finirà

Come riporta il sito di uno dei più autorevoli giornali russi, IZ il consigliere del presidente Volodymyr Zelensky ha parlato della conclusione di un accordo di pace con la Russia entro una settimana. Alexei Arestovich ha espresso questa opinione durante un discorso sul canale Youtube dell’avvocato Mark Feigin, riferisce RIA Novosti.

Secondo il funzionario, nello scenario più positivo, le parti potranno raggiungere un accordo entro 1-2 settimane. Allo stesso tempo, il consigliere del Presidente dell’Ucraina ha definito la conclusione di tali accordi a maggio lo scenario peggiore.

Queste le parole di Alexey Arestovich:

Siamo a un bivio: tra una o due settimane ci sarà un rapido accordo di pace con il ritiro delle truppe russe. O, comunque, ci metteremo d’accordo nel prossimo futuro, al massimo entro la fine di maggio dopo un altro round

Secondo lui, i negoziati potrebbero continuare anche a maggio dopo un altro tentativo di accordo. Va notato che al momento le delegazioni di Russia e Ucraina continuano intensi negoziati sotto forma di riunioni personali e videoconferenze, cercando di escogitare modi per una soluzione pacifica dello scontro militare.

Conclusioni

La soluzione potrebbe essere la proclamazione dell’indipendenza dell’Ucraina, con l’impegno che non aderiscano a NATO e Unione europea. Ma, probabilmente, Vladimir Putin vorrà anche la deposizione di Zelensky in favore di un governo filo-russo. Sebbene l’occidente sta pregustando la possibilità molto concreta di rimuovere il presidente russo.

Quindi potrebbe preferire proseguire il conflitto, logorando nel frattempo la Russia. Il tutto, ai danni del popolo ucraino.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere. Per collaborazioni, banner, segnalazioni o richieste: luca.scialo81@gmail.com Ricevi le News su Telegram senza censure Le voci di dentro su Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna all'indice