Foto del Sole ravvicinata: ci dice quanto siamo insignificanti

Foto del Sole ravvicinata: ci dice quanto siamo insignificanti

Introduzione

La foto del Sole come non lo abbiamo mai visto, ci parla, oltre che della sua bellezza, anche di quanto siamo piccoli e insignificanti nello Spazio.

L’uomo cerca di dominare la Natura, vuole arrivare a gestire anche lo Spazio. Coi Paperoni del Mondo che cercano di acquisire il Monopolio nell’ultima frontiera del business: la Space economy.

Ma il Sole è lì, splendente, fino a quando vorrà e potrà. C’era già stata una foto scattata lo scorso 7 marzo. Ma ora ne arriva un’altra che ce lo mostra ancora di più in tutto il suo spettacolo.

La Foto del Sole

Come riporta HDBlog, l’immagine è stata scattata il 7 marzo scorso dall’Extreme Ultraviolet Imager (EUI). Cpme riporta l’ESA, “è l’immagine a più alta risoluzione dell’intero disco del Sole e dell’atmosfera esterna, della corona mai scattata“.

foto del sole
Si tratta ad oggi dell’immagine a più alta risoluzione dell’intero disco del Sole e dell’atmosfera esterna, della corona mai scattata. Quel puntino cerchiato in rosso è la nostra Terra.

E’ stata scattata alla lunghezza d’onda di 17 nanometri (regione dell’ultravioletto estremo dello spettro). Si tratta di una sorta di puzzle di 25 immagini che ricostruisce l’intero disco del Sole, altrimenti non inquadrabile dalla distanza di appena 75 milioni di chilometri (Solar Orbiter era esattamente a metà strada tra noi e la stella).

Ci sono volute 4 ore per completare il multi-scatto da 83 milioni di pixel (9148×9112). Quel puntino che ho cerchiato in rosso è il nostro Pianeta Terra.

Come riporta Il Corriere della sera, l’incontro ravvicinato è avvenuto a “soli48,3 milioni di chilometri, circa un terzo della distanza tra la Terra e la sua stella. Nessuna sonda in grado di fotografare il Sole è mai stata così vicina.

Neanche la NASA è riuscita ad arrivare a tanto, visto che, come spiega Mauro Messerotti:

La Parker Solar Probe della Nasa, infatti, riesce ad avvicinarsi molto di più, ma non può portare una fotocamera a causa delle condizioni proibitive

Foto del Sole con gli strati

Ma la bellezza della foto del Sole non finisce qui. Grazie allo strumento Spectral Imaging of the Coronal Environment (SPICE) possiamo osservare ad occhio nudo le diverse lunghezze d’onda della luce ultravioletta estrema proveniente da atomi diversi. Quindi, identificare i singoli strati dell’atmosfera solare, dalla corona fino alla cromosfera.

foto del sole a strati

La ricerca sfrutterà questi dati per studiare le eruzioni e per cercare di capire come mai la temperatura aumenti man mano che ci si sposta verso gli strati esterni (dai 5.000 °C della superficie a 1.000.000 °C nella corona).

Questa invece è la foto dell’EUI che fotografa il Sole.

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere. La mail per contattarmi: [email protected] Ricevi le News su Telegram senza censure Le voci di dentro su Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna all'indice