Famiglia Addams: la maledizione che colpì gli attori serie anni 60

Famiglia Addams: la maledizione che colpì gli attori serie anni 60

Data ultimo aggiornamento: 30 Gennaio 2023

La Famiglia Addams torna ciclicamente di moda. Del resto, il potere dei suoi personaggi è tale da essere sempre attuale ai contesti sociali del momento.

Oggi è per esempio tornata in auge grazie alla serie Tv prodotta da Netflix, incentrata però soprattutto su un personaggio: Mercoledì. La figlia primogenita vestita perennemente di nero, dagli inconfondibili codini e frangetta, pronta a sferrare vendette senza scrupoli verso il prossimo.

Serie che sta avendo un grande successo anche grazie al ballo inscenato dall’attrice che la impersonifica, Jenna Ortega. Sebbene non manchi qualche polemica a sfondo razziale (ne abbiamo parlato qui).

Ma torniamo alla Famiglia Addams, resa per la prima volta celebre grazie ad una serie Tv anni ’60, trasmessa anche in Italia nei decenni successivi. Successo poi rinfocolato grazie a due film anni ’90. In pochi però conoscono il triste destino che ha accompagnato gli attori della serie.

Famiglia Addams storia

Come riporta Wikipedia, i personaggi della Famiglia Addams trovano le loro origini negli anni ’30, vedendo la luce ufficialmente nel 1938. Ad idearli il disegnatore americano Charles Addams che li ritrasse in una serie di vignette per il periodico The New Yorker, fino alla sua morte avvenuta nel 1988.

Come detto però, la Famiglia Addams divenne un fenomeno commerciale quando nel 1964 il canale televisivo statunitense ABC creò la serie televisiva La famiglia Addams, in bianco e nero. Per un totale di 64 episodi andati in onda dal 18 settembre 1964 al 2 settembre 1966.

La serie venne creata da David Levy, sebbene un ruolo importante lo ebbe il produttore Nat Perrin, amico dell’attore comico Groucho Marx, già autore di numerosi film dei Fratelli Marx. Infatti, Perrin diede un taglio umoristico alla serie, seppur non abbandonando il contesto Noir.

Negli anni ’70 arrivarono altre produzioni, come una serie animata e un film, ma non ebbero lo stesso successo della succitata serie. Tanto che nel decennio successivo la famiglia Addams cadde un po’ nell’oblio, almeno negli Usa. Mentre in Italia la tv ne trasmetteva con successo gli episodi.

Negli anni ’90 il successo viene rinverdito grazie a due pellicole. La prima, La famiglia Addams, ebbe una gestazione travagliata visto che la Orion Pictures, che aveva ereditato i diritti del franchise, non ebbe la forza finanziaria per mandare avanti il progetto, tanto da venderlo alla Paramount. Mentre la MGM si occupò della distribuzione. Il primo film uscì così nel 1991.

A dirigerlo fu Barry Sonnenfeld, al suo esordio come regista, che preferì conservare le caratteristiche delle vignette originali, ritenendo grottesca e sciocca la serie tv anni ’60.

Grazie al successo del primo film, arrivò un sequel due anni dopo, dal taglio però più ironico. Bissato il quale si cercò anche un terzo capitolo, ma il progetto fu abbandonato per la morte prematura dell’attore che interpretava Gomez Addams: Raul Julia. Il quale aveva già completato a malapena il film ispirato a Street Fighters, dove interpretava Mister Bison. Ad ucciderlo fu un cancro alla stomaco.

Negli anni 2000 La famiglia Addams trova altri progetti, come dei Musical e due cartoni animati per il grande schermo. Fino all’attuale serie Netflix. E tutto lascia presagire che ci saranno in futuro altre serie e film.

Famiglia Addams personaggi

Ecco i personaggi principali che compongono da sempre La famiglia Addams:

  • Morticia Addams e Gomez Addams: i due innamoratissimi coniugi capi famiglia, lei in un sensuale tubino nero, lui perennemente elegante in giacca e cravatta
  • Mercoledì Addams e Pugsley Addams: i loro due figli, la prima sveglia e sarcastica, il secondo paffuto e più tonto
  • Zio Fester: il pittoresco zio che vive con loro. È il fratello di Gomez
  • Nonna: la madre di Gomez, che prepara immangiabili pozioni, più utili come incantesimi
  • Lurch: il mitico maggiordomo dalle fattezze di Frankestein
  • Mano: una mano inquietante che si muove da sola senza corpo
  • Cugino Itt: un essere basso e completamento peloso
  • Casa Addams: la mitica casa in stile vittoriano dallo stile lugubre

Famiglia Addams serie tv anni 60

Veniamo alla maledizione che colpì la serie tv anni ’60 ispirata alla famiglia Addams, aiutandoci con Radio Montecarlo:

John Astin (Gomez)

La carriera dell’attore non ha mai spiccato il volo, finendo per lavorare in serie minori per la tv. Nel telefilm “The New Addams Family” del 1998 ha interpretato il nonno di Gomez e Fester.

E’ noto anche per essere il padre adottivo di Sean Astin, colui che ha interpretato l’Hobbit Sam nella trilogia “Il signore degli anelli” e il piccolo Mikey nel film cult anni ’80 “I Goonies”.

Carolyn Jones (Morticia)

L’attrice fu l’unica tra quelli della serie ad avere una brillante carriera cinematografica, figurando in pellicole come “L’invasione degli ultracorpi”, “La via del male” e “Il prezzo del successo”, “L’uomo che sapeva troppo” di Alfred Hitchcock, la serie tv di Batman (altro cult anni ’60) e ad un’altra serie cult americana “Capitol”.

Tuttavia, la sua vita fu prematuramente stroncata a soli 53 anni, quando nel 1983 morì a causa di un cancro al colon.

Jackie Coogan (Zio Fester)

Jackie Coogan è stato un enfant prodige: a soli 7 anni partecipò a “Il monello” di Charlie Chaplin e poi prese parte anche a “Oliviero Twist” e “The rag man”. Da adulto, invece, lavorò soprattutto nella televisione.

Tuttavia, il suo nome è famoso soprattutto per una legge americana che riprende il suo nome Coogan Bill: da adulto l’attore portò in tribunale la madre e il patrigno rei di aver sperperato tutti i soldi che lui aveva guadagnato.

La legge fu promulgata per difendere gli interessi degli attori minorenni. Qualcosa che accadde anche a Shirley Temple, della quale abbiamo parlato qui. Morì a 70 anni, nel 1974.

Lisa Loring (Mercoledì)

Dopo “La famiglia Addams” (allora aveva solo 5 anni, non sapeva neanche leggere) la Loring decise di abbandonare la carriera di attrice, dunque la serie fu la cosa più importante che fece. Dopo 20 anni di inattività riprese parte a piccole produzioni horror e poi fu assunta come impiegata nelle pubbliche relazioni per una catena di hotel.

Nel 1974 sua madre Judith morì di alcolismo cronico all’età di 34 anni. Fece anche parlare di sé anche per il matrimonio con un attore di film hard.

E’ morta di ictus il 28 gennaio 2023. Aveva 64 anni. La sua interpretazione ha ispirato le successive Mercoledì: la versione per il grande schermo nei 2 film anni ’90 da parte di Chrstina Ricci e la recente della serie Netflix da parte di Jenna Ortega.

Ken Weatherwax (Pugsley)

Weatherwax non trovò più lavoro in campo artistico e così si mise a costruire set di scena. È morto del 2014 a soli 59 anni per un infarto.

Ted Cassidy (Lurch)

Il mitico interprete di Lurch (era alto 206 centimetri) è stato soprattutto un famoso doppiatore, avendo anche prestato la voce fuori campo ne “L’incredibile Hulk”. Morì a soli 46 anni a seguito delle complicazioni di un intervento al cuore.

Blossom Rock (Nonna Addams)

Scomparsa nel 1978 l‘attrice ha registrato quella come unico lavoro cinematografico degno di nota, visto che prima di allora aveva avuto ruoli minori. Dando dopo la serie praticamente l’addio alla sua carriera.

Felix Anthony Silla (Cugino Itt)

L’attore che interpretava il peloso personaggio è italiano: è nato a Roccacasale in provincia de L’Aquila, emigrato negli anni 50 negli States. E fino alla serie lavorava in un circo. Ha anche lavorato ne “Il ritorno delle Jedi” dove impersonava un Ewok. Nel cinema è soprattutto notome come stuntman con eccellenti doti acrobatiche.

Famiglia Addams sigla serie anni 60

Ecco la mitica sigla della serie tv de La famiglia Addams degli anni ’60:

Sei anche appassionato de Le simpatiche canaglie? Ecco la brutta fine che fecero i bambini protagonisti della serie:

https://www.lucascialo.it/le-simpatiche-canaglie-hanno-fatto/

Sei appassionato di Cinema? Ricevi le prossime notizie via mail (controlla anche in Spam)

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Torna all'indice