Usi FaceApp? Ecco cosa rischi e come funziona

Usi FaceApp? Ecco cosa rischi e come funziona

Cos’è FaceApp? Come funziona FaceApp? FaceApp è a pagamento? Come invecchia le foto? Quali sono i rischi nell’usare FaceApp?

Queste ed altre domande se le stanno ponendo milioni di utenti al mondo da qualche giorno. Quando è impazzato l’utilizzo, l’applicazione che consente di “invecchiare” la foto che carichi e farti vedere come sarai da anziano. Ma anche altro, come mostrare la tua foto da giovanissimo o nel sesso opposto.

In verità, questa app esiste dal 2017 ma solo da un mesetto è impazzata. Cioè da quando su Twitter e Instagram ha iniziato a spopolare l’hashtag #FaceAppChallenge, coinvolgendo Vip vari ed eventuali (da attori a calciatori passando per presentatori e cantanti). Ed ovviamente, la gente segue a catena. Trasformando in poco tempo un fenomeno in virale sui Social.

Tuttavia, anche questa app cela un rischio per chi la utilizza. Vediamolo di [sta_anchor id=”faceapp”]seguito[/sta_anchor].

FaceApp cos’è

Cos’è FaceApp? Come funziona FaceApp? FaceApp è a pagamento? Come invecchia le foto FaceApp? Quali sono i rischi nell’usare FaceApp? Queste ed altre domande se le stanno ponendo milioni di utenti al mondo da qualche giorno. Quando è impazzato l’utilizzo di FaceApp, l’applicazione che consente di “invecchiare” la foto che carichi e farti vedere come sarai da anziano. Ma anche altro, come mostrare la tua foto da giovanissimo o nel sesso opposto. In verità, FaceApp esiste dal 2017 ma solo da un mesetto è impazzata. Cioè da quando su Twitter e Instagram ha iniziato a spopolare l'hashtag #FaceAppChallenge, coinvolgendo Vip vari ed eventuali (da attori a calciatori passando per presentatori e cantanti). Ed ovviamente, la gente segue a catena. Trasformando in poco tempo un fenomeno in virale sui Social. Tuttavia, anche questa app cela un rischio per chi la utilizza. Vediamolo di seguito. FaceApp cos’è Cos’è FaceApp? Si tratta di una app per iOS e Android che consente di modificare una foto, invecchiando i tratti somatici o ringiovanendoli, e persino trasformare gli uomini in donne e viceversa. Ci mostra dunque come saremo da anziani, o come eravamo da giovanissimi. O come saremmo nel sesso opposto al nostro. La app esiste come detto dal 2017 ma è impazzata solo da qualche settimana. Comunque, è stata migliorata per quanto riguarda i filtri dell’invecchiamento al fine di fornire un effetto più veritiero. Come riporta Leggo, il fondatore e Ceo Yaroslav Goncharov ha così spiegato l’aggiornamento al sito TechCrunch: «Abbiamo sviluppato una nuova tecnologia che sfrutta le reti neurali per modificare in maniera realistica il volto nelle foto» FaceApp come funziona Come funziona FaceApp? Come tante altre app del genere, è molto semplice da usare. Basta scaricarla, aprire la applicazione e selezionare una delle proprie immagini. FaceApp come partecipare Come partecipare a FaceApp? Basta scaricare la app, modificare la propria foto e postarla su Twitter ed Instagram con l’hashtag #FaceAppChallenge. FaceApp gratis o a pagamento? FaceApp è gratis o a pagamento? La app si scarica gratuitamente. Tuttavia, ha due versioni: una Free e una Pro. Infatti, come fa sapere Mobile world, a parte quello per l’età e pochi altri, la maggior parte degli effetti è a pagamento: per sbloccarli, è previsto un abbonamento, che ha il costo di 3,99€ al mese o 19,99€ annuali. C’è anche la possibilità di sbloccare la versione a vita pagando ben 43,99€. Comunque, per chi vuole divertirsi solamente partecipando alla challenge con la propria immagine invecchiata, quella gratuita è più che sufficiente. FaceApp rischi Quali sono i rischi nell’utilizzare FaceApp? Ovviamente, quelli legati alla Privacy. Infatti, come fa sapere sempre Leggo, nella pagina della app dedicata all'uso delle informazioni infatti, alla perplessità di far circolare troppe immagini personali sui social, si legge che la app «potrebbe condividere i contenuti e le informazioni degli utenti con le aziende che fanno parte del gruppo di società di FaceApp». Quindi, come in altre occasioni simili (si pensi all’arcobaleno o alla bandiera francese nel profilo di Facebook o ai vari test che circolano sul medesimo Social), alla fine partecipando a questi giochi innocenti finiamo per regalare allegramente i nostri dati alle aziende affamate di dati statistici.

Cos’è FaceApp? Si tratta di una app per iOS e Android che consente di modificare una foto, invecchiando i tratti somatici o ringiovanendoli, e persino trasformare gli uomini in donne e viceversa. Ci mostra dunque come saremo da anziani, o come eravamo da giovanissimi. O come saremmo nel sesso opposto al nostro.

La app esiste come detto dal 2017 ma è impazzata solo da qualche settimana. Comunque, è stata migliorata per quanto riguarda i filtri dell’invecchiamento al fine di fornire un effetto più veritiero.

Come riporta Leggo, il fondatore e Ceo Yaroslav Goncharov ha così spiegato l’aggiornamento al sito TechCrunch:

«Abbiamo sviluppato una nuova tecnologia che sfrutta le reti neurali per modificare in maniera realistica il volto nelle foto»

FaceApp come funziona

Come funziona FaceApp? Come tante altre app del genere, è molto semplice da usare. Basta scaricarla, aprire la applicazione e selezionare una delle proprie immagini.

FaceApp come partecipare

Come partecipare a FaceApp? Basta scaricare la app, modificare la propria foto e postarla su Twitter ed Instagram con l’hashtag #FaceAppChallenge.

FaceApp gratis o a pagamento?

face app come partecipare

FaceApp è gratis o a pagamento? La app si scarica gratuitamente. Tuttavia, ha due versioni: una Free e una Pro. Infatti, come fa sapere Mobile world, a parte quello per l’età e pochi altri, la maggior parte degli effetti è a pagamento: per sbloccarli, è previsto un abbonamento, che ha il costo di 3,99€ al mese o 19,99€ annuali. C’è anche la possibilità di sbloccare la versione a vita pagando ben 43,99€.

Comunque, per chi vuole divertirsi solamente partecipando alla challenge con la propria immagine invecchiata, quella gratuita è più che sufficiente.

FaceApp rischi

FaceApp rischi

Quali sono i rischi nell’utilizzare FaceApp? Ovviamente, quelli legati alla Privacy.

Infatti, come fa sapere sempre Leggo, nella pagina della app dedicata all’uso delle informazioni infatti, alla perplessità di far circolare troppe immagini personali sui social, si legge che la app

«potrebbe condividere i contenuti e le informazioni degli utenti con le aziende che fanno parte del gruppo di società di FaceApp».

Si tratta della società russa la russa Wireless Lab OOO, con sede a San Pietroburgo e una sede alquanto approssimativa a Washington. La quale, come fa sapere Altroconsumo interpellata da Wired, entra in possesso di tanti dati, non solo delle foto del nostro volto, a anche i file multimediali di WhatsApp, la geolocalizzazione, inserisce web beacon (piccole immagini in genere di 1 pixel per 1, per monitorare il comportamento di una persona che naviga sul web), file di log, dati sul dispositivo da cui si collega. E non si sa con chi li condivide e che fine faranno qualora l’azienda fallisse. Nel link troverete altre info a riguardo.

Quindi, come in altre occasioni simili (si pensi all’arcobaleno o alla bandiera francese nel profilo di Facebook o ai vari test che circolano sul medesimo Social e perfino al gioco lanciato da Salvini), alla fine partecipando a questi giochi innocenti finiamo per regalare allegramente i nostri dati alle aziende affamate di dati statistici.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere. La mail per contattarmi: [email protected] Ricevi le News su Telegram senza censure Le voci di dentro su Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna all'indice