ECCO COME SAREBBE LA CLASSIFICA DI SERIE A SENZA ERRORI ARBITRALI

A DIRLO UNA APP, “MOVIOLA”, ELABORATA DA UN TOSCANO TENENDO CONTO DELLE VALUTAZIONI POST-GARA DEI PRINCIPALI QUOTIDIANI SPORTIVI
“Vogliamo la Moviola in campo!” urla da anni il rossuto storico giornalista sportivo Aldo Biscardi. E qualcuno sembra averlo almeno parzialmente accontentato, con le nuove tecnologie. Trattasi dello sviluppatore toscano Daniele Fruzzetti con l’applicazione “Moviola 2012/2013”. Il nome dell’app è vagamente fuorviante: Fruzzetti infatti non mette a disposizione degli smartphone i video delle azioni dubbie, ma opera un certosino calcolo per ricostruire la situazione senza tenere conto degli eventuali goal annullati o dei rigori non dati.

ROMA SECONDA, INTER TERZA – Al primo posto ci sarebbe sempre la Juventus, seguita però da Roma e Fiorentina, che secondo Fruzzetti hanno subito i maggiori torti arbitrali. Poi l’Inter davanti a Napoli e Lazio; Milan solo settimo. Dunque è la squadra giallorossa ad aver subito di più, dopo Atalanta e Torino, comunque abbastanza indietro nella classifica.
COME FUNZIONA – Le valutazioni non vengono effettuate dallo sviluppatore, ma fanno riferimento «ai giudizi netti delle testate giornalistiche sportive. Non considero gli episodi dubbi o interpretabili», spiega Fruzzetti. Ogni rigore non dato corrisponde a un goal in più e se una rete non è stata erroneamente convalidata viene conteggiata. Ovviamente tutto ciò non può tenere conto delle ipotetiche reazioni della compagine avversaria per recuperare lo svantaggio, ma giunge in soccorso del tifoso impegnato nelle animate discussioni del lunedì mattina. A Fruzzetti, juventino doc, l’idea è venuta proprio «per rispondere a chi continua ad affermare che i bianconeri rubano le partite». A disposizione all’interno dell’app, oltre alle ricostruzioni dettagliate dei singoli epiloghi e la classifica alternativa, un semaforo per distinguere le giornate durante le quali gli errori arbitrali hanno cambiato il destino dei match, colore rosso, quelle in cui le sviste non si sono rivelate determinanti, luce gialla, e, colore verde, quelle caratterizzate da fischi ineccepibili. Fino a oggi, è filato tutto liscio solo in un caso: il 23 settembre, quarta giornata.
COSTO E USO – Moviola costa 0,89 centesimi ed è disponibile solo per dispositivi Apple. L’intenzione dello sviluppatore, che porta a casa più di mille euro al mese con le sue cinque applicazioni in vendita sul negozio digitale della Mela, è quella di iniziare a lavorare anche su piattaforme Android e Windows Phone.
L’applicazione va presa con le molle, perché non usa alcun metodo matematico, ma solo ipotesi. Ad esempio, non è detto che un rigore non dato sarebbe poi realizzato. O che una squadra che abbia “rubato” non reagirebbe al gol altrimenti segnato dagli avversari.

0 Risposte a “ECCO COME SAREBBE LA CLASSIFICA DI SERIE A SENZA ERRORI ARBITRALI”

  1. Fino a quando qualcuno non mi dimostrerà che un errore non dato, un gol annullato, un fuorigioco non visto, equivale alla vittoria del danneggiato, io queste classifiche non le guardo nemmeno. L'unico caso in cui potrebbe essere valido il ragionamento è quando "il fattaccio" avviene ll'ultimo secondo di recupero della partita e solo in caso di gol segnato….(un rigore si potrebbe sempre sbagliare) Detto questo, fino alla fine Forza Juventus

  2. la classifica reale e' quella di maggio. i palmares sono costituiti dai trofei vinti non dalle moviole. spesso moviole affidate alla "competenza" di cialtroni! il milan lo scorso anno col gol di muntari subi' un torto gravissimo ma solo un folle direbbe che lo scudetto fu xso per quell'errore dell'assistente romagnoli. sul campo vince sempre il piu ' forte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Torna all'indice