Crea sito

Dieta Mediterranea falso mito? Cosa prevede e le principali critiche

Cos’è la dieta Mediterranea? Come funziona la dieta Mediterranea? Negli ultimi anni si sta parlando molto di dieta Mediterranea. Un regime alimentare scoperta verso la prima metà del ‘900 in alcuni paesi dell’Europa meridionale, come Italia, Grecia o Spagna. E che ha interessato sempre più i ricercatori per le sue particolari doti salutari appannaggio di chi la osserva.

Ci sono località, come per esempio Pioppi, che ne hanno fatto un motivo di attrazione turistica.

Ma davvero la dieta Mediterranea è così salutare e miracolosa per la salute? Non tutti la pensano in realtà così e di seguito propongono le principali obiezioni mosse alla dieta Mediterranea.

Dieta Mediterranea cos’è

dieta mediterranea cos'è

Cos’è la Dieta Mediterranea? Come riporta Benessere Guru, si tratta del regime alimentare osservato in alcuni paesi dell’Europa meridionale, scoperto per la prima volta negli anni ‘30 e studiato in maniera crescente dagli anni ‘60 in poi. Confermandone la bontà, tanto da volerla esportare in altre parti del Mondo con abitudini alimentari e stili di vita molto diversi (in primis, gli Stati Uniti).

In particolare, in questi paesi si erano evidenziate tassi di mortalità per determinate patologie molto più bassi che altrove. Adducendo questo fenomeno alle abitudini alimentari di quei popoli. In particolare, si era evidenziato sull’isola di Creta in Grecia e in diverse zone del sud d’Italia.

Le patologie meno frequenti erano obesità, diabete, cancro, ictus e infarto.

Dieta Mediterranea storia

Qual è la storia della Dieta Mediterranea? Il primo a scoprire la succitata correlazione, è stato il medico nutrizionista italiano Lorenzo Piroddi nel 1939. Non a caso, Piroddi viene considerato il fautore della dieta mediterranea.

Alla fine della Seconda guerra mondiale, “la palla” è passata al ricercatore americano Ancel Keys. all’epoca in Italia nelle vesti di militare. Anche lui comprese che la scarsa incidenza di certe malattie era collegata al regime alimentare perseguito, aggiunto però anche ad uno stile di vita molto attivo in senso motorio.

Keys fece uno studio lungo 20 anni, con un campione di oltre 10mila persone. Che arrivassero però da più contesti geografici: Usa, Giappone, Olanda, Jugoslavia, Finlandia e appunto Italia.

Il suo studio sfociò in un libro, dove spiegò come obesità, diabete, ipercolestemia, ipertensione ed altre patologie, fossero meno diffuse nelle popolazioni che osservavano la cosiddetta dieta mediterranea.

Negli anni a seguire, arrivarono altre ricerche che confermano queste idee. Al punto che nel 2010 l’Unesco ha inserito la Dieta Mediterranea tra i “Patrimoni Culturali Immateriali dell’Umanità”.

Alimenti previsti dalla Dieta Mediterranea

dieta mediterranea cibi consentiti

Cosa prevede la dieta Mediterranea? Ecco gli alimenti previsti dalla Dieta Mediterranea:

  • Verdure: pomodori, lattuga, broccoli, melanzane, cavoli, spinaci, cipolle, cavolfiore, carote, cavoletti di Bruxelles, cetrioli, ecc.
  • Frutta: mele, banane, arance, pere, fragole, uva, datteri, fichi, meloni, pesche, ecc.
  • Noci e semi: mandorle, noci, noci di macadamia, nocciole, anacardi, semi di girasole, semi di zucca, ecc.
  • Legumi: fagioli, piselli, lenticchie, ceci, ecc.
  • Tuberi: patate, patate dolci, rape, ecc.
  • Cereali integrali: avena integrale, riso integrale, segale, orzo, mais, grano saraceno, grano integrale, pane integrale e pasta.
  • Pesce e frutti di mare: salmone, sardine, trota, tonno, sgombro, gamberetti, ostriche, vongole, granchio, cozze, ecc.
  • Pollame: pollo, anatra, tacchino, ecc.
  • Uova: uova di gallina, quaglia e anatra.
  • Latticini: formaggio, yogurt, yogurt greco, ecc.
  • Erbe e spezie: aglio, basilico, menta, rosmarino, salvia, noce moscata, cannella, pepe, ecc.
  • Grassi sani: olio extra vergine di oliva e olio di avocado.
  • Bevande: l’acqua è certamente la bevanda da preferire ma sono consentiti anche il tè, il caffè non zuccherati in modo limitato e un bicchiere di vino rosso a pasto.

Dieta Mediterranea vantaggi

dieta mediterranea vantaggi

Quali sono i vantaggi della Dieta Mediterranea? Come detto, questo regime alimentare ridurrebbe l’insorgenza di alcune patologie, come:

  • obesità
  • diabete
  • cancro
  • ictus
  • infarto
  • percolesteria
  • ipertensione

La dieta mediterranea farebbe anche dimagrire. O, più precisamente, farebbe ingrassare più lentamente e quindi incrementare il giro vita più difficilmente.

Ma il tutto, va associato ad uno stile di vita molto attivo. Intendendo per esso non solo la classica palestra, ma anche passeggiare almeno mezz’ora al giorno a passo svelto o un’ora al giorno.

Critiche alla Dieta Mediterranea

Obese The Simpsons GIF - Find & Share on GIPHY

Quali sono le principali critiche mosse alla Dieta Mediterranea? La prima obiezione è di natura economica, dato che seguire questa dieta costerebbe tanto. Si pensi al dover utilizzare molto olio d’oliva, pesce, prodotti freschi.

La seconda obiezione riguarda le capacità della dieta mediterranea di non far perdere peso come altre diete. In realtà, questa dieta non ha tra i suoi primi vantaggi quello di far perdere peso. Ma è un di più. Comunque, la colpa sarebbe proprio dell’olio d’oliva, il quale contiene comunque grassi. Si dovrebbe al limite utilizzare quello extravergine, ma ciò comporterebbe un’ulteriore aggravio dei costi detto prima.

Infine, l’ultima critica è di natura psicologica. Il fatto che sia una dieta alquanto monotona per ciò che si può mangiare e proprio per il lento evidenziarsi delle sue capacità, spinge molto ad abbandonarla presto. Causa monotonia.

Come riporta Marco Montori sul suo sito, ci sarebbero però altre obiezioni. Relative al fatto che la dieta mediterranea sia stata scoperta in un’epoca nella quale non esisteva ancora il consumismo di massa. Quindi prima degli anni ‘60.

La stessa dieta mediterranea ha finito quindi per industrializzarsi, andando a sdoganare un tipo di alimentazione comunque non del tutto salutari: cibo, pizza, formaggi, lasagne, vino, olio d’oliva, insaccati. Con l’illusione che sia cibo mediterraneo, quindi salutare. Insomma, anche il termine mediterraneo è diventato un marchio di fabbrica.

Inoltre, quei popoli che osservavano quel regime alimentare, avevano dalla loro altri fattori che non facevano aumentare peso. Per esempio, le case non erano riscaldate come oggi, quindi si bruciavano grassi e calorie più velocemente. Inoltre, erano stili di vita molto più attivi di oggi, dove la vita sedentaria non si sapeva cosa fosse (popolazioni prevalentemente contadine ed artigiane, poi operaie).

Dieta Mediterranea è una truffa?

Diet Dieting GIF by Bobbi DeCarlo - Find & Share on GIPHY

C’è chi però si è spinto anche oltre, come Jeff Novick. In un post sul suo sito ha scritto

La dieta mediterranea non esiste più nel Mediterraneo e non esiste da diversi decenni. Il motivo è che hanno adattato la nostra dieta occidentale e lo stile di vita sedentario e, di conseguenza, i loro tassi di obesità, diabete e malattie cardiache stanno aumentando rapidamente.

Lo studio che lo conferma ha esaminato oltre 2.000 adulti in Spagna, dai 18 agli 80 anni con pari quantità di maschi e femmine. Oltre il 60% dei soggetti era sovrappeso o obeso e il 77% non soddisfaceva le raccomandazioni minime per l’esercizio. Circa il 33% aveva la pressione alta, il 65% aveva livelli elevati di colesterolo e circa il 30% aveva tre o più fattori di rischio cardiovascolare che potevano essere modificati da cambiamenti nel proprio stile di vita o nella propria dieta.

Per quanto riguarda lo studio, il dott. Ricardo Gómez-Huelgas del dipartimento di medicina interna dell’ospedale Carlos Haya di Malaga ha dichiarato:

La prevalenza di obesità, diabete, ipertensione e colesterolo alto in Spagna è aumentata a un ritmo allarmante rispetto all’ultimo 20 anni e questo potrebbe causare futuri aumenti di cattiva salute e morte a causa di malattie cardiovascolari

Il dott. Anthony Wierzbicki, consulente di medicina metabolica con sede a Londra, ha dichiarato

Il mito secondo cui la dieta e lo stile di vita mediterranei sono così sani si basa su dati di 40 anni fa, provenienti dalle aree rurali e così tanto è cambiato in questi quattro decenni

Inoltre, nel 2009, in un articolo sul grasso dietetico pubblicato sul Journal of Clinical Lipidology, il dott. Virgil Brown, MD, che è caporedattore del Journal of Clinical Lipidology e Charles Howard Candler Professore di Internal Medicine presso la Emory University School of Medicine ha affermato in merito al modo in cui la dieta mediterranea e l’olio d’oliva sono stati promossi negli Stati Uniti:

Temo che questo sia diventato un grande imbroglio applicato alla dieta americana e che non abbiamo trattato con molta attenzione ai dati, che dovremmo avere al fine di prendere una migliore decisione sul contenuto di grassi nella nostra dieta

Nel suo articolo, Novick sottolinea come dovremmo andare oltre i miti culturali della dieta mediterranea e il marketing e la pubblicità sbagliati dell’olio d’oliva come alimento salutare. Verso uno stile di vita e un modello alimentare veramente sani che siano semplici, facili e basati su solide scienze.

Ricordo che Jeff Novick è un dietista e nutrizionista americano, con oltre 30 anni di esperienza nel campo dell’alimentazione, della salute e del fitness. Offre consulenza specialistica sulla salute trasformata in un linguaggio potente e di facile comprensione su una varietà di argomenti attuali.

Nocivk in un altro articolo parla di come la popolazione dell’isola di Creta consumava olive, avocado, olio d’oliva e altri grassi monunsaturi. Mentre mangiavano prevalentemente frutta fresca, verdura, cereali integrali e legumi con piccole quantità di proteine animali. Parte della ragione di ciò era che la comunità versava in grosse difficoltà economiche. Mentre si stavano riprendendo da un recente periodo di guerra.

Inoltre, erano molto attivi, percorrendo una media di 9 miglia al giorno. Uno studio recente ha invece evidenziato come i tassi di obesità e malattie cardiache sull’isola di Creta sono aumentati rispetto aallo studio originale degli anni ‘50, poiché i loro schemi di dieta e fitness sono cambiati. La loro dieta conteneva grassi saturi e grassi, che fanno meno bene di una dieta povera di grassi. Come per esempio una che si basa su frutta, verdura, legumi, cereali integrali.

Dieta Mediterranea funziona davvero?

panzironi dieta mediterranea

Un’altra critica alla Dieta Mediterranea deriva da Adriano Panzironi, autore della cosiddetta Life 120. Un regime alimentare, al quale sommare integratori. Ne ho parlato largamente qui.

In conclusione, si può dire che la dieta mediterranea non faccia male. Tuttavia, non sia miracolosa come si dice, dato che è presente in modo importante un quantitativo di grassi e proteine. Ciò che incideva molto nella sua bontà degli anni passati è il fatto che le popolazioni in questione erano molto attive fisicamente. Oltre che di fronte a poche scelte data la scarsità economica del periodo (piena Seconda guerra mondiale e immediato Dopoguerra).

Cosa ne pensi della Dieta mediterranea?
Luca Scialò

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.