Dieta digiuno intermittente dei Vip è ‘inutile e dannosa’: i motivi

Dieta digiuno intermittente dei Vip è ‘inutile e dannosa’: i motivi

Il potere dei Vip, dall’alto della loro popolarità, è quello di lanciare mode su tutti i campi: dall’abbigliamento al life style in generale, passando per business e perfino diete. I Social hanno senza dubbio fatto da cassa di risonanza a tutto ciò, ma i rischi dietro l’angolo non mancano. Come quelli relativi alla dieta del digiuno intermittente.

Tale dieta, seguitissima da molti, sarebbe in realtà non solo inutile ma perfino dannosa per la salute. Come ha provato una ricerca eseguita in Germania.

Dieta del digiuno intermittente cos’è

La dieta a intermittenza – chiamata ufficialmente a interdigiuno intermittente – aiuterebbe ad invecchiare meglio. Si chiama così perché prevede di saltare i pasti per diverse ore ogni giorno.

Dunque, in sostanza, la dieta a intermittenza richiede alle persone di astenersi dal cibo per un periodo prolungato. Viene preferito dai Vip per i diversi benefici che porterebbe, su tutti la perdita di peso in tempi brevi e l’effetto anti-invecchiamento.

La dieta a intermittenza viene come detto seguita e promossa da molti Vip, come Elon Musk e Kim Kardashian. Due vip in realtà spesso pure criticati per le loro boutade e i loro stili di vita.

Dieta del digiuno intermittente come funziona

Come riporta Virgilio, questa dieta comporta l’alternare da giorni di digiuno a giorni in cui si mangia normalmente. Ci sono 2 categorie:

  1. la dieta 16:8: nota anche come Time Restricted Eating. Si digiuna per 16 ore al giorno e si mangia nelle restanti otto ore, in genere tra le 10:00 e le 18:00
  2. il digiuno intermittente 5:2. limita le calorie da 500 a 600 al giorno per due giorni alla settimana, per poi mangiare normalmente nei restanti cinque giorni

Si ritiene che il digiuno intermittente 16:8 migliori il controllo della glicemia, aumenti la funzione cerebrale e ci aiuti a vivere più a lungo.

Dieta del digiuno intermittente rischi

Tra gli svantaggi acclarati di questa dieta viene annoverato il fatto che spesso le persone esagerano con le ore in cui possono mangiare, avendo l’effetto controproducente di portare ad un aumento di peso. Inoltre, può anche provocare problemi digestivi a lungo termine. Ma anche fame, stanchezza e debolezza.

Oltre a questi rischi già acclarati, occorre aggiungere quelli certificati dal Centro tedesco per le malattie neurodegenerative, che ha testato la dieta sui topi. Come noto, animali dal DNA quasi del tutto simile a quello umano e dunque adoperati per testare farmaci, cure e prodotti per l’igiene per la loro immissione definitiva sul mercato.

Orbene, la ricerca ha misurato una serie di condizioni tra cui, tra le altre, l’acuità visiva, i riflessi e la funzione cardiovascolare. I ricercatori hanno concluso che i risultati che mostravano una mancanza di benefici significativi erano “non ambigui” e che anche quando i topi più anziani apparivano più giovani di quanto non fossero, ciò era avvenuto per ragioni diverse dalla dieta.

Cosa vuol dire tutto questo? Che la dieta a digiuno intermittente promossa dai vip non ha alcun reale beneficio anti-invecchiamento, e può risultare pericolosa se seguita per lungo tempo e senza la supervisione necessaria di uno specialista. Addirittura, potrebbe aumentare del 30% la morte prematura. Altro che frenare l’invecchiamento.

Ricevi news senza censure su Telegram

banner-TELEGRAM
/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Torna all'indice