DANNATO VIVERE, TORNA IL ROCK INDIGNATO DEI NEGRITA

DANNATO VIVERE, TORNA IL ROCK INDIGNATO DEI NEGRITA

COL SUO OTTAVO ALBUM, IL GRUPPO ARETINO METTE DA PARTE LE CONTAMINAZIONI LATINO AMERICANE PER UN SOUND ESCLUSIVAMENTE  ELETTRONICO

E’ uscito lo scorso 25 ottobre Dannato vivere, ottavo album di inediti dei Negrita, gruppo formatosi ad Arezzo tra le massime espressioni contemporanee dell’Alternative rock italiano.
Messe da parte le contaminazioni latinoamericane che caratterizzano i due precedenti L’uomo sogna di volare e soprattutto Helldorado, preferendo invece sonorità elettroniche molto vicine a Radio Zombie (album uscito nel 2001, nel quale è comunque anche presente quel sound elettrico che ha caratterizzato la band agli esordi), il gruppo toscano non ha certo messo da parte la voglia di esprimere rabbia e dissenso nei confronti della costante degenerazione che sta vivendo la società moderna.


I BRANI – L’album consta di 13 brani, che vanno da pezzi d’impegno sociale, a quelli di riflessione esistenziale, fino a brani “sentimentali” svuotati ovviamente della banalità della musica leggera italiana ed espressi con energia rock.
Di quest’ultima categoria appartiene il singolo di lancio Brucerò per te, in rotazione radiofonica dal 23 settembre. Autentica lettera sofferta, in cui si missano i sentimenti di amore, speranza e paura provati dal cantante Pau per le difficili condizioni di salute patite dalla moglie negli ultimi tempi.
Il secondo singolo scelto è invece Fuori controllo, adrenalinica seconda traccia del disco, il cui video in bianco e nero vede anche la collaborazione artistica di Gian Marco Tognazzi.
Il tour della band inizierà il prossimo gennaio e siamo sicuri che sarà un successo.

Per la storia del gruppo rinvio al post: http://lucascialo.splinder.com/post/19251269/lhelldorado-dei-negrita

/ 5
Grazie per aver votato!

0 Risposte a “DANNATO VIVERE, TORNA IL ROCK INDIGNATO DEI NEGRITA”

  1. Non l'ho ancora ascoltato, ma penso che come XXX non possa esserci di meglio. Tra l'altro, secondo me, conl tempo si sono un po persi…Ma ti ricordi canzoni come Sex, Io pocahontas me la farei, a modo mio…..UN salutoTommaso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna all'indice