Covid, i danneggiati da vaccino come i reduci del Vietnam

Covid, i danneggiati da vaccino come i reduci del Vietnam

Grazie ad un emendamento di Fratelli d’Italia, al Senato è passata la rimozione del Green pass rafforzato nelle RSA e nelle strutture sanitarie. Così come sono state congelate le multe per i No Vax. Il passaggio alla Camera dovrebbe essere una pura formalità.

In effetti, il passaggio più ostile era proprio al Senato ed in effetti molti sono stati i voti contrari, anche di personaggi che si atteggiano a paladini dei diritti, come Susanna Camusso e Ilaria Cucchi (ne abbiamo parlato qui).

La pacificazione però non può dirsi conclusa, poiché restano ancora oltre 2mila danneggiati da vaccino che chiedono giustizia.

Covid, danneggiati da vaccino attendono risarcimento

Come riporta La Nuova Bussola Quotidiana, il solo Comitato Ascoltami ne conta oltre 2mila. Dunque il numero è ancora più elevato, se si sommano le tante persone rimaste silenti col proprio dolore (anche perché magari sbeffeggiate dagli altri quando lo hanno raccontato) oppure che si sono rivolte ad altre associazioni.

Si tratta di veri e propri fantasmi, perché ignorati dai loro stessi medici, dagli ospedali, dalle università di ricerca, dai ministri che nel frattempo si sono susseguiti in questi anni.

I media mainstream ne parlano pochissimo, con la sola eccezione di Rete 4 con Fuori dal coro, non a caso sovente sospeso con le scuse più varie. Peggio ancora i “giornaloni“, mentre tra quelli di media importanza ogni tanto fa capolino qualche notizia.

Dunque, non si legge di miocardite, della sindrome di Guillaine Barré, della fibromialgia, di tremore, di bruciori lancinanti, di mestruazioni diventate più abbondanti o ricomparse malgrado si fosse in menopausa. Giusto per citare qualche controindicazione.

Essere dimenticati è il loro principale terrore, come spiega Federica Angelini, maestra veronese, fondatrice, anima e colonna di Ascoltami che raccontò nell’agosto ’21 alla Bussola quei misteriosi e inspiegabili bruciori. E che oggi, dopo aver fondato il Comitato, si batte senza sosta per un riconoscimento che nessuno sembra essere intenzionato a darle

La Angelini ha sommerso il governo di Pec, senza mai ottenere alcuna risposta.

In campagna elettorale, Fratelli d’Italia aveva anche promesso l’istituzione di una commissione parlamentare d’inchiesta indipendente per accertare le varie responsabilità. Vediamo se arriverà.

Saremmo un buon modo per iniziare a dare giustizia a questi danneggiati che, a guerra finita, oggi nessuno vuole più ascoltare. Paragonabili, continuando con la metafora bellica, a quanto accadde ai reduci del Vietnam. Diventati la testimonianza scomoda e fastidiosa di un errore del passato.

Per quanti volessero raccontare la propria esperienza col vaccino Covid al Comitato ascoltami, lascio qui il link del sito ufficiale: http://www.comitatoascoltami.it/

Ricevi via mail le news che i Tg non riportano (controlla anche in Spam)

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Torna all'indice