Coronavirus, come fare mascherina in casa e se serve davvero

DATA ULTIMO AGGIORNAMENTO: 3 Novembre 2020

Come si fa in casa la mascherina contro il Coronavirus? La mascherina contro il Coronavirus serve davvero?

Alla luce dei prezzi assurdi a cui sono arrivati le mascherine, tanti sono gli italiani che cercano Tutorial sui Social per crearsi la mascherina contro il Coronavirus in casa.

In effetti, di video non mancano, sebbene occorra anche capire a cosa possa servire davvero.

Intanto, anche il resto d’Europa inizia a prendere atto che il virus non sia solo affare cinese o italiano. I casi aumentano esponenzialmente anche in Francia, Spagna e Germania.

Mentre negli Usa Donald Trump ha finalmente ammesso il problema e ogni Stato sta iniziando a prendere i primi drastici provvedimenti. Il problema è che l’America non ha un vero e proprio sistema sanitario nazionale e si cura solo chi c’ha i soldi (sull’argomento consiglio sempre la visione di Sicko, film di Michael Moor sul vergognoso sistema sanitario americano. Ne parlai qui).

Intanto, mercoledì sera il Premier Conte ha annunciato ciò che era nell’aria da tempo: la chiusura di tutti gli esercizi commerciali “superflui”. Lasciando aperte solo attività come Farmacie e Supermercati.

Invitando gli italiani ad evitare la folle corsa alla spesa. Sebbene ci metta anche del suo, visto che fa questi proclama di sera. E si sa, col buio ogni stato emotivo si amplifica. Proprio quando avviene un terremoto o un temporale.

Forse, a chi va al governo andrebbe fatto un corso intensivo di Psicologia sociale.

Ma torniamo alle mascherine contro il Coronavirus Covid-19 fatte in case. Come prepararle e se serve [sta_anchor id=”mascherina”]davvero[/sta_anchor].

Come fare mascherina per il Coronavirus in casa

mascherina in casa coronavirus

In realtà, è possibile realizzare più tipi di mascherine. L’importante, a quanto pare, è che il materiale sia impermeabile.

1. Come fare mascherina di stoffa contro il Coronavirus

Partiamo dalla mascherina di stoffa. Come riporta Donna Magazine, servono:

  • stoffa
  • righello
  • forbici
  • spille
  • elastico
  • macchina da cucire

Le misure devono essere: 18 centimetri di altezza (lato sx), 36 di lunghezza superiore, 37 centimetri la lunghezza inferiore e 19 centimetri altezza (lato dx).

Vanno prese su un foglio che successivamente appoggerete sulla stoffa e unirete con le spille.

Dopo questa ‘imbastitura’, è il momento di ritagliare il tessuto seguendo le ‘indicazioni’ del foglio. Finito anche questo passaggio si passa alla cucitura, al termine della quale la stoffa andrà rigirata.

A questo punto, piegate a due cm dal bordo la parte più bassa della mascherina e chiudetela con delle spille.

Ripetete l’operazione per 2 volte e cucite all’altezza delle spille. Passate poi sulla stoffa il ferro da stiro così che le pieghe siano ben evidenti e procedete all’applicazione dell’elastico.

Quest’ultimo passerà dietro alle orecchie e sarà applicato a due strisce di stoffa di circa 20 cm. Cucite anche l’elastico e la vostra mascherina protettiva è pronta.

2. Come fare mascherina con carta da forno contro il Coronavirus

Se la soluzione precedente vi sembra un po’ complessa, e soprattutto poco pratica se occorre realizzarne diverse, allora potete realizzarne una con la carta da forno.

Ecco il video di una farmacista postato su Facebook:


E’ molto semplice, sembra quasi un lavoretto fatto a scuola dai bambini. Anzi, può essere anche un passatempo per loro in questo periodo di assenza forzata dalla scuola.

3. Come fare mascherina con fazzolettino di carta contro il Coronavirus

E’ possibile anche realizzare la mascherina con un fazzolettino di carta. Ecco il video:


4. Utilizzare foulard e sciarpe con pellicola per alimenti

Se non si vuole realizzare una mascherina, per estrema imbranatagine, mancanza di materiale in casa o di tempo, basta anche utilizzare sciarpa o foulard ma coprendola con una pellicola per alimenti. In modo da renderla impermeabile.

Lo ha dimostrato Barbara Palombelli a Stasera Italia, trasmissione che conduce ormai da un anno e mezzo ogni sera su Rete4.

Mascherine per il Coronavirus servono davvero?

coronavirus come fare mascherine in casa

Visto come si possono realizzare in casa, cerchiamo di capire se servono davvero.

Gli esperti affermano che quelle realmente efficaci sono quelle utilizzate dai chirurgi. Ma servono a chi è già malato o si prende cura dei malati.

David Carrington, medico e docente della St George’s University of London, afferma che le varie mascherine comunque non coprono a sufficienza il viso, non hanno filtri e lasciano gli occhi esposti. I virus che si trasmettono per via aerea possono entrare anche da lì.

L’unico caso in cui possono limitare il rischio di un contagio è quello in cui una persona infetta starnutisca o tossisca vicino a voi: una mascherina può fare da barriera fisica tra le vostre mucose e uno schizzo di saliva. Ma anche in un caso del genere non è detto che il virus non riesca a farsi strada.

Inoltre, oltre alle mascherine occorre lavare frequentemente le mani per almeno venti secondi con acqua e sapone o sostanze alcoliche.

Quindi, possiamo utilizzare le mascherine (professionali o fai da te) per fare da schermo contro saliva, muchi e respiro degli altri. Ma potrebbe non bastare. Diciamo che ci fa sentire psicologicamente più sicuri. E lo stress pure incide sull’ammalarsi perché abbassa le difese immunitarie.

Qui potete seguire gli aggiornamenti sul contagio nel Mondo.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere. Per collaborazioni, banner, guest post, segnalazioni o richieste: luca.scialo81@gmail.com Ricevi le News su Telegram senza censure Le voci di dentro su Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Torna all'indice
Indice argomenti