Conte e Grillo, è rottura: due galli cedroni che contribuiscono alla fine del M5S

Movimento cinque stelle sempre più in frantumi. Ormai si tratta di un processo che va avanti da diversi anni, soprattutto all’indomani della trasformazione dei Cinquestelle da partito duro e puro, a maneggione come tutti gli altri.

Le continue rinunce a ciò che si era agli inizi, in nome del diventare partito di governo e non più solo forza di opposizione, ha snaturato sempre più il M5S. Con un aggravamento della situazione dovuta alla morte di Casaleggio prima e al non voler rinunciare alle poltrone acquisite poi (con Di Maio e Fico in testa).

Il Movimento cinque stelle ha perso la propria anima facendo il governo col Partito democratico, proprio quel Pd criticato pesantemente fin dalla sua esistenza decennio. Mentre è definitivamente caduto in basso quando ha aggiunto come compagni di viaggio addirittura Renzi e Forza Italia. Anche essi pesantemente criticati per anni, se non peggio.

Quanto meno, con la Lega c’era la parvenza di un governo “di scopo” e in fondo, anche dei punti in comune con Salvini e co.

Ma torniamo alla rottura tra Grillo e Conte e vediamo perché hanno litigato.

Perché Grillo e Conte hanno litigato

grillo conte perchè rottura

Diciamo pure che si tratta di uno scontro tra personalità egocentriche, difficilmente disposte a rinunciare alla propria visibilità e a fare un passo indietro.

Beppe Grillo lo conosciamo bene e del resto ha creato lui il Movimento insieme ai Casaleggio e difficilmente vorrà rinunciarci. Sebbene sembrava voler fare un passo di lato e lasciare che camminasse con i propri piedi. Ma evidentemente, non ha trovato dei leader capaci di prenderne il posto. E a guardare chi sono i suoi gerarchi, come dargli torto?!

Giuseppe Conte lo conosciamo solo da qualche anno. Avvocato e docente universitario di Foggia, entrato in punta di piedi nel palazzo del potere, presentatosi come “avvocato del popolo“, ma poi, dopo un anno, diventato “notaio di Berlino“.

Conte ha dovuto affrontare anche la questione Covid-19, non certo facile perché nessuno era preparato a ciò. E, in fondo, a quasi un anno e mezzo di Pandemia, neanche gli esperti lo sono ancora.

Il potere gli ha dato alla testa, è andato avanti a colpi di decreti e a disconosciuto quanto fatto insieme a Salvini nel suo primo governo. Un vanesio alimentato anche dallo sbavamento a mezzo social di molte italiane.

Sognava di prendere lui la guida del Movimento cinque stelle, come detto povero di leadership. Ma sognava di farlo da solo, come uomo solo al comando. Cosa del resto facile in teoria, alla luce della statura politica dei vertici dei Cinquestelle. Ma non ha fatto i conti col fatto che Grillo vuole starci ancora lui alla guida, eccome.

Su RaiNews c’è un’ottima ricostruzione della vicenda. E a quanto pare Conte è anche pronto a farsi un partito da solo, voglioso com’è di sfruttare la popolarità di cui ancora gode prima che il tempo la spegni gradualmente. Inoltre, è noto come gli italiani esaltino i leader politici con la stessa fretta con cui li affondano.

Nel mezzo ci sono i parlamentari, che si stanno dividendo. E in fondo, confidano in una mediazione tra le parti, poiché sanno bene in cuor loro che una scissione non farà altro che peggiorare la loro già precaria situazione elettorale.

Come finirà tra Grillo e Conte?

giuseppe conte Maxwell Sheffield

Per ora, sono stati nominati sette Big che facciano da mediatori tra le parti per scongiurare che Conte si faccia un partito da solo e rubi ulteriori voti ai Cinquestelle.

Del resto, si voterà tra 2 anni e i Cinquestelle possono scordarsi quel 34% che gli italiani gli hanno conferito. Se tutto va bene, raggiungeranno la metà di quei voti. Anche perché, nel frattempo, la Meloni è cresciuta molto, diventando addirittura il primo partito (cosa inevitabile, essendo di fatto l’unica all’opposizione) e anche il Pd ha recuperato un po’.

Vedremo come andrà a finire la rottura tra Grillo e Conte. Sempre che queste beghe di partito interessino ancora a qualcuno. Men che meno a chi ha votato i Cinquestelle proprio perchè presentatisi come diversi e per non vederle più.

Ma il potere trasforma tutto. In peggio ovviamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Torna all'indice