Contagiarsi a pagamento per evitare il Green pass: il video choc

Contagiarsi a pagamento per evitare il Green pass: il video choc

Introduzione

Chiamala pura follia. Chiamala esasperazione verso cui ci ha portato lo Stato. Fatto sta che l’introduzione del Green pass dalla scorsa estate, ha portato un clima di tensione forte nel nostro Paese. Ma anche di scoramento.

Il Governo Draghi ha mostrato i muscoli e si è inventato quell’escamotage che non ha alcuna valenza sanitaria, ma semplicemente coercitiva, per obbligare (prima in maniera occulta, poi palese) le persone a vaccinarsi. Al punto da sospendere stipendi o Reddito di cittadinanza, o negare l’accesso in Posta per ritirare la pensione, a chi non lo possieda.

A parte poi aver distrutto la convivialità negando l’accesso alla ristorazione o ai bar. O aver soppresso il diritto ad utilizzare i mezzi pubblici. Nonché l’ingresso nei Tabaccai, dove, oltre a comprare le sigarette o giocare ai giochi d’azzardo proposti dallo stesso Stato, si pagano le bollette o si comprano marche da bollo.

Perfino per un atto antipatico come quello di ritirare un certificato al Comune servirà il green pass. Seppur la versione base.

Insomma, se il fine giustifica i mezzi, Draghi – che ricordiamo chiuse i conti correnti ai greci per piegarli ai diktat Ue nel 2015 – li ha usati tutti. O quasi. Chissà dove altro si spingerà in questi mesi per pescare fino all’ultimo non-vaccinato.

E c’è chi, a questo delirio più totale, sta rispondendo in modo altrettanto delirante. Come pagare per infettarsi.

Ecco un servizio allucinante sul caso.

Pagare per farsi trasmettere il Covid-19: il video

A mostrare questa idiozia è stato un servizio del programma Controcorrente su Rete4, condotto da Monica Gentili, andato in onda domenica scorsa.

In pratica, il servizio mostra delle persone che, per evitare il vaccino ma ottenere al contempo il Green pass, hanno deciso di ricorrere ad un mezzo assurdo: farsi infettare dietro pagamento da persone che hanno il Covid-19. Entrando in casa loro e passandoci il tempo necessario per essere infettati.

Oppure, acquistando un sacchetto con del cotton fioc che la persona infettata si è passato sulla saliva o nelle narici. Una cosa disgustosa oltre che assurda.

Il servizio è visibile su Mediaset Play, la piattaforma dove è possibile rivedere i programmi Mediaset in differita. Lascio il link perché non è possibile inserire il video direttamente. Il punto è 1:56:00.

https://mediasetplay.mediaset.it/video/controcorrente/domenica-23-gennaio-2130_F311547501000301

Qualcun’altro, probabilmente, avrà optato per farsi infettare da amici o parenti. Pur non pagando, il discorso è lo stesso. E’ una strada sbagliata, perché non possiamo sapere quale sarà la nostra reazione al Covid-19. Soprattutto perché potremmo avere delle patologie senza saperlo.

Farsi infettare appositamente è un sacrificio pericoloso che questo Stato non merita. Figuriamoci se pure a pagamento. Anche se la paura per questo vaccino e i suoi effetti sconosciuti soprattutto sul lungo periodo, inducono molti perfino a questo.

Ricevi via mail le news che i Tg non riportano (controlla anche in Spam)

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere. La mail per contattarmi: [email protected] Ricevi le News su Telegram senza censure Le voci di dentro su Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna all'indice