Concorso ASIA Napoli per 500 operatori ecologici: come partecipare e titoli

Concorso ASIA Napoli per 500 operatori ecologici: come partecipare e titoli

Concorso ASIA Napoli 2022 per 500 operatori ecologici: come partecipare

Asia è la società incaricata della gestione dei rifiuti e dell’espletamento dei servizi di nettezza urbana della città di Napoli. A fine giugno ha indetto un concorso per assumere 500 Operatori Ecologici. Il concorso scade il 27 Luglio 2022.

I 500 posti sono così suddivisi:

  1. 200 destinati nel primo livello di inquadramento per Apprendistato Professionalizzante- CCNL Utilitalia Servizi Ambientali. Per essi c’è un limite di età fissato a 29 anni
  2. 300 posti per il livello J – CCNL Utilitalia Servizi Ambientali a tempo indeterminato

La graduatoria finale avrà una validità di 36 mesi e potrebbe essere usata per attingere altri posti vacanti, dato che i posti assegnati da ASIA potrebbero arrivare a 650 unità.

Saranno assegnati prima i 200 posti e poi gli altri 300.

Per poter partecipare, occorre compilare l’apposito form raggiungibile su questo link. Durante la procedura di iscrizione, occorrerà anche pagare una tassa concorsuale di 10 euro, che però non sarà pagabile online ma tramite i canali indicati.

Quali sono le prove del Concorso ASIA Napoli spazzini

Come spiega Concorsando, saranno innanzitutto assegnati dei punti, al massimo 15, così suddivisi:

  • Esperienza pregressa nel settore (max 5 punti)
  • Patente C o superiore, CQC (max 5 punti)
  • Accelerazione Inoccupati/disoccupati (max 5 punti)

Ci sarà poi una prova scritta, con questi argomenti:

  • Cultura generale
  • Nozioni di base di igiene ambientale, di gestione rifiuti e raccolta differenziata (Nozioni generali sulla gestione dei rifiuti, D. Lgs.152/2006 e s.m.i.)
  • Nozioni di base in materia di sicurezza sul lavoro (Principi di sicurezza sul lavoro, D. Lgs. 81/08 e s.m.i.)
  • Diritti e doveri dei lavoratori (Elementi di diritto del lavoro: in particolare dei doveri del dipendente e sul mancato rispetto dei predetti)
  • Elementi del codice della strada (D. Lgs.285/1992 e ss.mm.ii. – L.120/2010 e ss.mm.ii.)

I punteggi delle prove saranno così assegnati:

  • risposta esatta: +1 punto
  • risposte non date: 0 punti
  • risposte errate: -0,50 punti

Concorso ASIA Napoli operatori ecologici: stipendio

Come racconta FanPage, si tratta di uno stipendio base di ingresso di 1.200 euro netti mese, più notturni (almeno 13 al mese), straordinari e festivi.

Quando scade Concorso ASIA Napoli per 500 operatori ecologici

La scadenza è fissata per le ore 23:59 del 27 luglio 2022. Meglio comunque non ridursi agli ultimi giorni perché spesso i portali adibiti vanno in tilt e diventa difficile presentare la domanda.

Dove si svolge Concorso ASIA Napoli 500 operatori ecologici

La prova scritta si terrà presso la Mostra d’Oltremare, diventata ormai location fissa dei concorsi comunali e regionali.

Concorso ASIA Napoli per 500 spazzini data

Non è ancora stata ufficializzata una data, ma dovrebbe tenersi a partire dal mese di settembre 2022, presumibilmente a partire dalla seconda metà e, alla luce dei tanti partecipanti, sarà ripartito per più giorni in ordine alfabetico

La carica dei laureati

Già da qualche giorno, il numero di persone iscritte al concorso ha superato le 20mila unità. E tra essi, ci sono centinaia di laureati. Del resto, il posto fisso fa sempre gola, checché ne dicano alcune statistiche che parlano di rinunce e di una predilezione verso lavori autonomi e flessibili. In realtà, un lavoro a tempo indeterminato, meglio ancora se pubblico, è una certezza alla quale è difficile rinunciare. Soprattutto in un contesto di forte recessione economica come quella in cui viviamo.

E così conta poco che si tratti di un posto da spazzino, un tempo considerato di bassa manovalanza, svolto in strada, ora al caldo ora al freddo. E ci si laurea proprio per aspirare ad una comoda poltrona, davanti ad una scrivania, in un ufficio lontano pure dagli arrabbiati utenti.

Sul web già emergono tante storie, tra laureati con master e specializzazioni, rimasti disoccupati o al massimo precari e sottopagati. In fondo, il ruolo di spazzino viene raccontato con poesia da Luciano De Crescenzo in Così parlò Bellavista.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna all'indice