Allarme furti: come proteggere card contactless da Borseggiatori 2.0

Allarme furti: come proteggere card contactless da Borseggiatori 2.0

Introduzione

Sottrarre soldi dal portafoglio senza usare le mani, ma col semplice passaggio. No, non è un gioco di prestigio di un bravo illusionista, ma quanto fanno i borseggiatori 2.0 o contactless. Quelli che salgono sugli autobus affollati e sottraggono denaro dalle carte dei poveri passeggeri malcapitati.

Almeno prima ci si difendeva mettendo il borsellino o il portafoglio nel lato anteriore della giacca, ben in vista. Ma ora ciò non basta.

Ma vediamo come agiscono i borseggiatori e come proteggere le card contactless da furti.

Come avvengono furti da carte contactless

come proteggere card contactless

Come riporta Il Corriere del Mezzogiorno, a questi truffatori servono 2 strumenti:

  • uno smartphone
  • un pos portatile collegati tra loro via bluetooth

Si avvicinano a pochi centimetri di distanza dai passeggeri in maniera indiscriminata. Senza neppure scegliere la preda. Puntano al mucchio, sperando di racimolare il più possibile.

Per la polizia Postale il livello di attenzione per questo tipo di reato è «giallo», quindi non il più alto ma nemmeno il più basso.

Il processo funziona tramite un chip wireless sul quale sono memorizzati i dettagli della carta di pagamento dell’utente, chip che può essere presente sia in un telefono cellulare che in una carta di credito o bancomat.

Questo tipo di tecnologia consente agli utenti di poter effettuare pagamenti fino ad un massimo di 25 euro presso negozi e altri punti vendita semplicemente avvicinando lo smartphone o la carta ad un apposito lettore di schede. Senza quindi dover inserire fisicamente la carta stessa o di digitare il pin.

Si tratterebbe di carte prepagate intestate a cittadini stranieri, così come le sim dei cellulari utilizzati per mettere «on line» il pos wireless.

In una sola corsa, magari di quelle nelle quali salgono e scendono continuamente passeggeri, possono racimolare fino a 2mila euro. E a fine giornata diventa proprio un bel bottino.

Come proteggere card contactless

Come riporta Naviga web, il modo migliore per proteggere una carta contactless è quella di inserirla in portafogli rinforzati con sottili strati di alluminio o di porta carte anti-RFID, che impediscono l’attivazione del contactless.

I migliori prodotti in circolazione sono:

  • custodia per carte di credito protetto RFID e NFC
  • Porta Carte Credito
  • Blocco RFID, Custodia Protettiva NFC Antistrappo
  • Carta di blocco RFID/NFC Protezione per carta di credito contactless

Meglio anche attivare un alert sms che avvisi ad ogni prelievo, così ce ne accorgiamo all’istante.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere. La mail per contattarmi: [email protected] Ricevi le News su Telegram senza censure Le voci di dentro su Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna all'indice