Dalle patatine fritte al gelato: i 10 cibi che creano dipendenza nel nostro cervello

Dalle patatine fritte al gelato: i 10 cibi che creano dipendenza nel nostro cervello

Ci sono cibi che, per gli ingredienti che contengono, creano dipendenza. Spingendo il nostro cervello a volerne ancora. Dalle patatine fritte al gelato, passando per la pizza, sono 10 i cibi che creano dipendenza e non fanno certo bene all’organismo. A riportare l’elenco è il magazine statunitense Time, il quale riporta un articolo della neuroscienziata americana Nicole Avena, esperta in nutrizione. La Avena ha individuato dieci cibi che danno più dipendenza, poiché contengono una combinazione perfetta di contenuto di carboidrati raffinati come la farina e lo zucchero e di grassi aggiunti, che stimolano il cervello a volerne ancora.

Vediamo di seguito i 10 cibi che creano dipendenza e qualche trucco per disfarsene.

10 cibi che creano dipendenza: i salati

Il Corriere della sera parte dalla pizza. Più essa è elaborata, più crea dipendenza. Per non diventare “pizza addicted” cercate allora di optare per una pizza semplice, fatta con impasti integrali, ingredienti freschi, senza troppo formaggio. Oppure sperimentate la pizza fatta con un impasto di cavolfiore.

Anche per gli hamburger vale la regola che è meglio prepararseli in casa piuttosto che mangiare quelli dei fast food. Se poi riuscite, qualche volta sarebbe meglio evitare il pane e gustare solo la carne con le verdure.

10 cibi che creano dipendenza: i dolci

E’ impossibile resistere alla voglia di cioccolato. Scegliete però quello fondente, meglio di quello al latte che contiene più grassi. All’inizio vi sembrerà amaro, ma una volta che vi sarete abituati al gusto, sarà quello al latte a sembrarvi troppo dolce.

cibi che creano dipendenzaCosa c’è di meglio a colazione che inzuppare i biscotti nel latte o nel tè? Meglio però optare per biscotti homemade così si possono controllare le quantità di zucchero. Provate a prepararne con gocce di cioccolato fondente, noci e farina d’avena. Quelli confezionati potrebbero contenere olio di palma e altri grassi saturi, oltre che conservanti.

Altro cibo che tenta è il gelato. Soprattutto se abbiamo a disposizione in casa una vaschetta. La prossima volta meglio comprare piccole confezioni con la giusta quantità per una persona. E se potete, fate il gelato a casa per controllarne gli ingredienti.

Olio di palma fa male? Come stanno davvero le cose

Un altro dolce che tenta è la torta. Soprattutto quando ne rimane tanta dopo una festa. Ma una torta porta all’organismo molti zuccheri. Meglio cercare di ignorarla.

Il problema dei cereali a colazione è soprattutto lo zucchero. Cercatene una tipologia che ne contenga non più di 4 grammi per porzione. E a un certo punto sappiate dire”basta”.

10 cibi che creano dipendenza: frittura

Una patatina tira l’altra. Sia in sacchetto che fritte. Sono ricche di sale e non riempiono, quindi continueremmo a mangiarne. Se proprio non potete farne a meno scegliete quelle con un quantitativo ridotto di sale. Attenzione a quelle con molti grassi aggiunti però. Quando vi viene voglia cercate di farle a casa, magari al forno invece che fritte. O sceglietele al forno anche quando pranzate o cenate fuori.

Con il pollo fritto non dobbiamo esagerare. Ovviamente non è il pollo il problema, ma la sua frittura. Anche in questo caso meglio scegliere quello a forno.

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere. La mail per contattarmi: [email protected] Ricevi le News su Telegram senza censure Le voci di dentro su Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Torna all'indice