CHIESA DI NAPOLI INTOLLERANTE: INSTALLA DISSUASORI ALL’INGRESSO PER EVITARE LA SOSTA DEI SENZATETTO

CHIESA DI NAPOLI INTOLLERANTE: INSTALLA DISSUASORI ALL’INGRESSO PER EVITARE LA SOSTA DEI SENZATETTO

E’ QUELLA DI VIA COSTANTINOPOLI. A DOMANDA, IL PRETE SI E’ GIUSTIFICATO DICENDO CHE LE PERSONE NON ANDAVANO PIU’ IN CHIESA E LE OFFERTE ERANO DIMINUITE
Questa non è certo la Napoli in cui mi riconosco. E neppure in quella idea di Chiesa che Papa Francesco sta cercando di portare avanti. Se tutto venisse confermato ovviamente. All’ingresso di una Chiesa di via Costantinopoli, sono stati piazzati una sorta di “cavalli di Frisia” di medioevale memoria per impedire ai senzatetto di sostare la notte, ma anche di giorno. A denunciare la cosa  l’attivista verde Patrizia Cipullo, l’ecorottamatore Francesco Emilio Borrelli e lo showman Gianni Simioli di Radiazza. La prima ne avrebbe avuta conferma proprio dal Parroco.

LA DENUNCIA DELLA CIPULLO – Cipullo, peraltro, spiega di aver chiesto lumi al Parroco, chiedendo la rimozione del rostro. Le sarebbe stato risposto che l’installazione del «dissuasore» era avvenuta con la condivisione della Curia di Napoli perché, parole della Cipullo, «i fedeli disgustati da queste persone non andavano più in Chiesa ed erano diminuite significativamente le offerte». Un allontanamento che avrebbe richiesto perciò iniziative radicali.
Speriamo proprio che ci sia stato un fraintendimento. Anche se è difficile capire a cos’altro quella barriera metallica possa servire…

0 Risposte a “CHIESA DI NAPOLI INTOLLERANTE: INSTALLA DISSUASORI ALL’INGRESSO PER EVITARE LA SOSTA DEI SENZATETTO”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna all'indice