Chi è Silvia Sardone, l’astro nascente di Forza Italia: rottamatrice telegenica fedele a Silvio

Data ultimo aggiornamento: 17 Aprile 2015

PROBABILE FUTURA CANDIDATA A SINDACO DI MILANO, GIOVANE GIUSLAVORATISTA, E’ IL NUOVO VOLTO TELEVISIVO DEL PARTITO. VORREBBE ROTTAMARE I VECCHI MA AL CONTEMPO E’ FEDELE A BERLUSCONI
Giovane, preparata, spigliata, telegenica, rottamatrice ma al contempo fedele al vecchio leader fondatore. Cosa volere di più per Berlusconi e il futuro di Forza Italia? Silvia Sardone, milanese, 33 anni, è l’astro nascente del partito dell’ex Cavaliere, riabilitato dai magistrati martedì scorso. Madre di due bambini, Riccardo e Lorenzo, è Consigliera di zona 2 a Milano da quando ne aveva solo 22, ed è anche segretaria del partito a Sesto San Giovanni. Quella che una volta era considerata la Stalingrado d’Italia. Un’ottima palestra politica per chi fa parte di un partito che ha l’anti-comunismo nel proprio DNA. Insomma, una tenace che brucia le tappe e che probabilmente sarà candidata a Sindaco di Milano l’anno prossimo a soli 34 anni. La nuova speranza di un partito allo sbando.

LA SUA BIOGRAFIA – La Sardone si descrive così sul suo sito: “Sono una donna come tante, una mamma milanese che cerca di districarsi tra famiglia e lavoro, sperando che la città in cui vivo e che amo sia gestita decentemente dall’amministrazione comunale (cosa che non sta avvenendo). Ho due splendidi bambini: Riccardo di 5 anni e il piccolo Lorenzo che di anni ne ha 2.
Sono nata il giorno di Natale del 1982, anno in cui l’Italia ha vinto i mondiali di calcio. Vivo nella periferia di Milano, del resto non potrei permettermi di abitare in un altro posto.
Mi sono laureata a pieni voti in Giurisprudenza nel 2007 in Bocconi, con grossi sacrifici dei miei genitori, i quali non facevano le vacanze per mantenermi agli studi. Ho sempre lavorato mentre studiavo, per non pesare troppo sulle loro spalle. Ho anche viaggiato molto e studiato all’estero, tutte esperienze utili perchè ho visto cosa c’è fuori dal mio Paese.
Dopo la laurea ho quindi iniziato la pratica legale in un prestigioso studio di diritto del lavoro di Milano (che è poi la mia specializzazione) e nel frattempo ho vinto una borsa di studio per il dottorato di ricerca della scuola internazionale in relazioni di lavoro presso l’Università di Modena e Reggio Emilia (Fondazione Universitaria Marco Biagi). Ho quindi continuato a studiare e lavorare conseguendo il titolo di dottore di ricerca nel marzo 2011 e mi ricordo come fosse ieri la proclamazione avvenuta mentre tenevo il piccolo Riccardo in braccio. Nel mio lavoro mi occupo di diritto del lavoro e relazioni industriali, concentrandomi soprattutto nelle relazioni sindacali. Non ho mai smesso di studiare, infatti sto concludendo un Master in Business Administration al Politecnico di Milano. Amo il diritto del lavoro perchè credo che l’attività lavorativa dia dignità ad una persona e per questo deve essere garantita e tutelata, così come lo deve essere l’impresa e l’imprenditore che rischia con il proprio patrimonio tutti i giorni per inseguire il suo sogno.
Il mio impegno politico nasce a seguito di una delusione avuta nell’attività di volontariato che ho sempre svolto: volevo aiutare le persone, migliorare il mondo in cui viviamo, a partire dalle piccole cose. Mi sono quindi candidata al consiglio di zona 2 a 22 anni, sono stata eletta e i cittadini hanno confermato il mio lavoro votandomi nuovamente anche nel 2011 (quando ho persino aumentato del 50% le mie preferenze).
Sono anche segretario del mio partito, Forza Italia, nel comune di Sesto San Giovanni, la cd. “Stalingrado d’Italia”, diciamo che le sfide non mi hanno mai spaventata.
Nel 2014 il partito ha deciso di inserirmi nella segreteria regionale con il ruolo di Responsabile attività movimentiste, proprio per premiare la mia attività in mezzo alla gente, sempre presente sul territorio e con il Dipartimento sicurezza e periferie.
Ora il mio obiettivo è Milano, una città delusa dalla cattiva amministrazione di Pisapia. Mi sto impegnando, con passione e dedizione, per cercare di risolvere i tanti problemi non affrontati dalla sinistra”.
LA ROTTAMAZIONE – “Nel partito abbiamo delle zavorre, gente che è lì da oltre 20 anni. Forza Italia è nata contro i mestieranti della politica, ma adesso è diventata come gli altri. Abbiamo predicato bene e razzolato male”. Silvia Sardone, consigliere di zona a Milano di Forza Italia, possibile (auto)candidata sindaco e soprattutto nuovo volto televisivo del partito di Silvio Berlusconi, punta il dito contro la “nomenklatura” azzurra e intervistata da La Zanzara su Radio24 fa nomi e cognomi: “Romani e Gasparri si sono, come dire, autodenunciati. Come quei bambini che mangiano il budino di nascosto, la mamma non li sgama e se ne escono da soli a dire: mamma, mamma io non ho mangiato il budino. Si autodenunciano”. “Considero zavorre la Polverini – prosegue la Sardone -, Matteoli che è alla nona legislatura, ma non ti rompi le balle? Forse a fare la bella vita no…”.
“Le Olgettine? I soldi di Berlusconi sono i suoi” – “Razzi – dice ancora la Sardone – mi fa vergognare. Ma avete visto il video della canzone? Se lui è parlamentare e io consigliere di zona c’è qualcosa che non funziona. Quando lo vedo in tv mi metterei sotto una coperta per la vergogna”. Sulle Olgettine si mantiene distaccata: “Sono ragazze molto diverse da me, ho un altro stile di vita. Io mi sono laureata, ho fatto il dottorato con una borsa di studio, loro hanno un’altra storia. Ma Berlusconi può spendere i suoi soldi come vuole”. Berlusconi è un perseguitato dalla magistratura, gli chiedono i conduttori Cruciani e Parenzo? “Lui sì, gli altri no”. E su Marcello Dell’Utri arriva un altro giudizio pesante: “Se è mafioso? Non penso sia una persona trasparente…”.

0 Risposte a “Chi è Silvia Sardone, l’astro nascente di Forza Italia: rottamatrice telegenica fedele a Silvio”

  1. In pratica un'altra oca starnazzante nel cortile del berlusca, abbiamo già santadichè, carfagna, mussolini con le varie vajasse di turno, ci mancava lei. Abitando nella zona 2 di Milano, non mi pare abbia fatto nulla di concreto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Torna all'indice