Cellulari vecchi che valgono di più: ecco i 10 più quotati

Cellulari vecchi che valgono di più: ecco i 10 più quotati

Quali sono i cellulari vecchi che valgono di più? Vediamo la Top 10 dei telefoni che valgono una fortuna con la relativa valutazione.

I cellulari sono ormai in circolazione da decenni: da autentici citofoni portatili com’erano i primi modelli a quelli sottili e perfino pieghevoli che troviamo oggi. Ma quali sono i cellulari vecchi che valgono di più?

Se lo chiedono in quanti hanno a casa molti modelli di telefoni vecchi, pronti a venderli per guadagnarci qualcosa. In alcuni casi possono anche valere migliaia di euro. Ovviamente, dipende dall’anno di uscita, dal successo che ebbe sul mercato, dalla rarità, ma anche da come sono tenuti. Il prezzo viene sempre fatto dal mercato e da quanto sono richiesti e quanti ce ne sono a disposizione (la tipica domanda/offerta).

Ecco 10 cellulari che valgono una fortuna, controlla se hai uno di questi modelli.

Cellulari vecchi che valgono di più: la Top 10

Aiutandoci con un articolo de Il Giornale, ecco i 10 telefoni cellulari vecchi che valgono di più:

  1. Motorola DynaTAC 8000x: non si può iniziare dal primo telefono cellulare venduto al pubblico. Venne ideato nel 1973 da Martin Cooper e poi messo sul mercato solo 10 anni dopo. Può essere valutato fino a 8mila euro;
  2. Nokia 8110: uscito nel 1996, divenne iconico facendo la sua comparsa nel film Matrix (1999), tanto da essere soprannominato “Banana Matrix”. Può essere valutato fino a 3mila euro;
  3. iPhone 2G: il primo iPhone lanciato sul mercato, nel 2007. Destinato a rivoluzionare gli smartphone (che ricordiamo però essere stati lanciati per la prima volta da LG). Valutazione: oltre 2mila euro;
  4. Nokia 8800: appena fuori dal podio troviamo un altro Nokia, apprezzato all’epoca per la scocca argentata e lo schermo antigraffio. Valutazione: intorno ai 1.300 euro;
  5. Mobira Senator: altro mattone, come il primo modello, fu il primo ideato dalla Nokia e lanciato sul mercato nel 1983. Può arrivare a valere intorno ai mille euro.

Telefoni del passato che valgono di più

Visti i primi 5 modelli, vediamo i restanti 5 telefoni del passato che valgono di più.

  1. Motorola 3200: a tenere testa al marchio finlandese è ancora il brand americano, con questo cellulare lanciato nel 1992, ma non meno ingombrante di quello immesso sul mercato dieci anni prima. Valutazione: tra i 300 e gli 800 euro, in base allo stato di conservazione;
  2. Nokia E90 Communicator: ed ecco un altro Nokia. Uscito nel 2007, venne molto apprezzato per caratteristiche come: doppio display, doppia fotocamera e doppia memoria. Valore fino a 350 euro;
  3. Nokia 9000 Communicator: arrivato nel 1996, fu il primo cellulare con tastiera estesa in grado di inviare e ricevere email. Può essere considerato l’antenato di un palmare. Oggi viene valutato fino a 340 euro;
  4. Ericsson T28: brand svedese che negli anni ’90-inizio 2000 si impose con vari modelli di successo e innovativi. Nella fattispecie, fu lanciato sul mercato nel 1999, e ricevette il titolo di cellulare più leggero del 1999-2001. Non solo: primo dispositivo dotato di batterie con tecnologia a polimeri di litio. Si contraddistinse per lo schermo verde e lo sportellino richiudibile. Valutazione: fino a 145 euro;
  5. Nokia 3310: una vera icona della telefonia mobile del passato, amatissimo, come ricordano molti post su Facebook. Modello cellulare che ebbe un grande successo, per il design finalmente slim per un cellulare, la batteria interminabile, la scocca resistente, la comparsa per la prima volta del gioco Snake. Non manca chi perfino lo usa ancora. Valutazione: 20 euro, poiché è piuttosto diffuso e di recente anche proposto in chiave moderna.

Qui abbiamo parlato dei giochi da tavolo che valgono di più.

Ricevi le news su Telegram iscrivendoti al canale dal bottone seguente:

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Valeria Marano

Appassionata di Gossip e curiosità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.