Bolletta luce e oneri di sistema: cosa significa questa voce davvero

Bolletta luce e oneri di sistema: cosa significa questa voce davvero

Cosa significa la voce oneri di sistema nella bolletta luce? Cosa include la voce oneri di sistema nella bolletta luce?

La bolletta dell’elettricità, dell’energia, o chiamata volgarmente la bolletta della luce, contiene una misteriosa voce sulla quale molti contribuenti si chiedono cosa contenga davvero.

Sul web circola da tempo una voce che vorrebbe questa voce includere le bollette non pagate dai contribuenti. Quindi, che la collettività si farebbe carico delle quote non pagate dai morosi. Il che ha scatenato non poche ire e polemiche.

Di seguito cerchiamo di fare chiarezza su questo punto. Almeno, stando a quanto ci viene detto in via ufficiale.

Bolletta luce voci cosa significano

bolletta luce voci significato

Ecco le voci che concorrono a formare l’importo finale della bolletta della luce:

  • energia effettivamente consumata
  • costi per la gestione della rete elettrica (distribuzione, contatori, ecc)
  • IVA e le altre imposte
  • gli oneri generali di sistema
  • Canone Rai

Come spiega L’Unione Nazionale dei Consumatori, di queste 5 Macro voci l’unica che va direttamente alla società che vi porta la corrente in casa è la prima.

Le altre sono voci cosiddette “passanti” perché vengono raccolte dalla società di vendita attraverso le fatture. Ma solo per essere poi trasferite ad altri soggetti (ad esempio i distributori locali, Terna, lo Stato, ecc). Quindi la società funge da esattore per lo Stato.

Voce Oneri sistema in Bolletta luce cos’è

bolletta luce oneri di sistema cosa sono

Riguardo la tanto contestata (insieme al Canone Rai, introdotto in Bolletta dal Governo Renzi) voce Oneri generali di sistema, rientrano tutti quei costi parafiscali pagati dalla collettività per finanziare, per la stragrande maggioranza, politiche industriali.

Quindi:

  • messa in sicurezza del nucleare e misure di compensazione territoriale
  • incentivi alle fonti rinnovabili e assimilate
  • copertura delle agevolazioni tariffarie riconosciute per il settore ferroviario
  • sostegno alla ricerca di sistema
  • copertura del bonus elettrico (non viene pagato dai clienti cui è stato riconosciuto il bonus sociale)
  • copertura delle agevolazioni per le imprese a forte consumo di energia
  • integrazioni delle imprese elettriche minori e promozione efficienza energetica

La voce oneri di sistema nella bolletta della luce è molto cresciuta nell’ultimo decennio, tanto che tocca anche punte del 25% sul totale da pagare.

Ciò significa che costi come il finanziamento delle rinnovabili, smaltire le scorie nucleari ancora presenti sul nostro territorio, gli sconti ad aziende che consumano molta energia per permettergli di continuare loro l’attività, ecc., sono pagati dalla collettività.

In realtà, la voce che vorrebbe inclusa in questa micro area anche la morosità di chi non paga, non è del tutto infondata.

ARERA infatti parla di

una particolare casistica, limitata numericamente, e solo una parte degli oneri generali di sistema previsti per legge. In particolare, il riconoscimento individuato dall’Autorità per i soli distributori è parziale e attiene ai soli oneri generali di sistema già da loro versati ma non incassati da quei venditori con cui, a fronte della inadempienza di questi ultimi, i distributori hanno interrotto il relativo contratto di trasporto di energia, di fatto sospendendo così a tali soggetti la possibilità di operare nel mercato dell’energia

Dunque, riguarda solo quella parte di oneri che sono stati già anticipati dalle società di distribuzione per quanto dovuto alle società di vendita dai loro clienti. Ma che queste ultime non hanno versato non avendole incassate dai loro clienti morosi.

Quindi, l’ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) prevede che una parte degli oneri non incassati per morosità ricadrà su tutti i consumatori di energia elettrica.

Inoltre, prevede che la collettività paghi anche il Bonus elettrico. Quel provvedimento ideato per aiutare le famiglie in difficoltà economica.

In oneri di sistema paghiamo anche le bollette degli altri?

oneri di sistema cosa sono

Come chiarisce Altroconsumo, non esiste alcun sistema che consente di ripartire le fatture non pagate dai morosi su quelle degli altri clienti. Esiste infatti un meccanismo chiamato Cmor (corrispettivo di morosità) che fa passare i debiti pregressi dal vecchio fornitore a quello nuovo, così da sanare anche le situazioni di chi vaga da un contratto all’altro (i cosiddetti furbetti del “turismo energetico”) lasciando alle spalle fatture non pagate.

Pertanto, il debito pregresso “insegue” il debitore che lo ha generato. Non sarà la collettività a pagare per lui.

Resta comunque l’amarezza di doversi sobbarcare altre voci prima elencate.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere. La mail per contattarmi: luca.scialo81@gmail.com Ricevi le News su Telegram senza censure Le voci di dentro su Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna all'indice