Bitcoin previsioni luglio 2022: scenderà sotto i 10 mila dollari per analisti

Bitcoin previsioni luglio 2022: scenderà sotto i 10 mila dollari per analisti

Bitcoin prezzo

Bitcoin in caduta libera. La Regina delle criptovalute prosegue la sua fase discendente, partita da novembre 2021, quando aveva sfiorato i 70mila dollari. A quel livello ha subito un rimbalzo talmente forte da non conoscere una interruzione per tutti i mesi successivi e non si sa ancora per quanto tempo durerà.

Al momento della scrittura, il Bitcoin è su quota 20.900 dollari, ma ha già testato aria 18.000 dollari. Dunque, si potrebbe trattare di un breakout che squilla come un campanello d’allarme per nuovi crolli. D’altronde, in un precedente articolo avevamo detto che la rottura al ribasso dei 30mila dollari avrebbe portato altri cali importanti.

Negli ultimi giorni, Bitcoin sta cercando timidamente di risalire la china, tornando anche sopra i 20mila dollari. Ma per ora si tratta di trend deboli, sempre respinti.

Bitcoin previsioni luglio 2022: ulteriore crollo sotto i 10 mila dollari?

Il fondatore e CEO di Listing.Help Sergey Khitrov ricorda come il prezzo del bitcoin è addirittura inferiore al ciclo di mercato precedente, cosa mai accaduta in precedenza.

Di conseguenza, nel mercato regnano umori piuttosto pessimisti: l’indice di paura e avidità è a valori estremamente bassi intorno a 10, e il numero di query di ricerca riguardante il fatto che “la criptovaluta è morta”, al contrario, è al suo apice

sostiene Khitrov.

Secondo gli analisti di Listing.Help, Bitcoin continuerà la tendenza attuale anche nel mese di luglio. Khitrov ha sottolineato che il movimento del prezzo del bitcoin nella fascia di 19-23 mila dollari ha comportato un forte calo della redditività della sua produzione per i miner, che potrebbe aumentare la pressione sulla vendita di bitcoin sul mercato. Non fanno bene alla criptovaluta anche notizie negative su importanti players del settore, quali 3AC, Voyager digital, Celsius, BlockFi, ecc. Il che mina la credibilità delle criptovalute in generale.

Ci sono poi altre cause scatenanti:

  1. lo sviluppo sfavorevole dei fattori macroeconomici
  2. la vendita di bitcoin da parte dei miners
  3. i problemi dei grandi attori nel mercato delle criptovalute
/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna all'indice