Vaccino, barbiere muore dopo terza dose: moglie vuole verità

Vaccino, barbiere muore dopo terza dose: moglie vuole verità

Introduzione

Il Governo Draghi ha annunciato che dopo il 31 marzo ci sarà una graduale riduzione delle restrizioni anti-covid. Che dovrebbe portare anche alla rimozione del Green pass. Dobbiamo crederci? Io non mi fiderei troppo.

O, quanto meno, potrebbe esserci un effettivo allentamento della morsa tra primavera ed estate, per poi tornare alla carica peggio di prima in autunno. Anche per far girare l’economia e attirare i turisti. Ormai dobbiamo aspettarci di tutto. Sebbene, causa guerra in Ucraina, probabilmente dovremo scordarci i ricchi turisti russi che tanto amano il belpaese.

Del resto, già Bill Gates ci vuole preparare all’idea che ci sarà una nuova Pandemia, più pesante della precedente. Ma forse per lui è un augurio (ne ho parlato qui).

Intanto, gli italiani continuano a vaccinarsi, obbligati come sono. E non mancano ancora delle vittime. Come il caso di Luca Ciampi, 53 anni, barbiere di Agliana residente a Montale (entrambi comuni in Provincia di Pistoia) spirato martedì all’ospedale San Jacopo di Pistoia. Il giorno prima aveva effettuato la terza dose, quella del booster.

Ecco la sua storia.

Il caso del barbiere di Pistoia morto dopo terza dose vaccino

Come riporta La Nazione, la moglie di Luca, Claudia Cipriano, chiede verità: “Vogliamo capire cosa è successo (…) Ho chiesto l’autopsia perché vogliamo capire cosa è veramente successo“.

Luca Ciampi si è sentito male martedì mattina alle 7.30, all’apertura del suo negozio in via XX Settembre ad Agliana, dove aveva appuntamento con un cliente. Immediata la richiesta di soccorso al 118 da parte dello stesso cliente, alla quale sono seguiti il tentativo di rianimazione sul posto e poi la corsa in ospedale. Ma per Ciampi non c’è stato niente da fare.

L’uomo si era sottoposto alla terza dose di vaccino anticovid il giorno precedente e, da quanto si è appreso, non aveva avuto nessun disturbo dopo le due precedenti somministrazioni. La famiglia adesso vuole capire cosa è successo, se possano esserci correlazioni o meno, e per il momento non ha sporto denuncia.

Continua la moglie addolorata:

Posso solo dire che Luca era sano e non soffriva di problemi cardiaci – riferisce la moglie – e che i soccorsi risultano essere stati tempestivi. Vogliamo solo sapere le cause del decesso dall’autopsia

Chi era Luca Ciampi, barbiere di Pistoia morto dopo terza dose vaccino

Luca Ciampi era un barbiere molto stimato. La sua attività è di famiglia. Infatti, la “Barberia Ciampi” fu aperta nella frazione di Tobbiana dal bisnonno di Luca nel 1910. Dal 2007 Luca Ciampi aveva trasferito il negozio ad Agliana, dove era molto amato e stimato.

La sua prematura scomparsa ha destato grande cordoglio a Montale, dove da sempre vivono i Ciampi, e ad Agliana dove il barbiere lavorava e aveva abitato con la sua famiglia dal 1999 al 2015.

Ricevi via mail le news che i Tg non riportano (controlla anche in Spam)

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere. Per collaborazioni, banner, segnalazioni o richieste: luca.scialo81@gmail.com Ricevi le News su Telegram senza censure Le voci di dentro su Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna all'indice