Asciughi le mani con gli asciugamani a getto d’aria? Ecco cosa rischi

Gli asciugamani a getto d’aria sono sempre più presenti nei bagni pubblici. Uffici, ristoranti, pub, pizzerie, discoteche. Un’alternativa tecnologica ai classici tovaglioli di carta, quelli a strappo o i rotoloni che circolano fino a giungere a quelli più puliti. Basta inserire le mani appena lavate nella fessura e dopo qualche secondo gli asciugamani a getto d’aria si azionano per una decina di secondi. Emettendo una forte aria calda che ci asciuga le mani in maniera molto più rapida rispetto ai tradizionali tovaglioli di carta.

Certo, poi ci sono quei bagni pubblici vergognosi che non mettono a disposizione neppure i tovaglioli di carta, perché magari finiti e non sostituiti. Quando in realtà i servizi igienici devono essere considerati tra i fattori principali di un qualsivoglia locale. E andrebbero soppesati nella recensione finale dello stesso. Oltre al cibo, alla struttura in generale e al servizio.

Ma tornando agli asciugamani a getto d’aria, essi rappresentano anche un’alternativa più igienica ai metodi tradizionali di asciugarsi le mani. Almeno, appunto, sulla carta. Già perché non pochi sono i pericoli che corriamo nell’utilizzarli. A rilevarli è la Leeds General Infirmary, mediante uno studio pubblicato sul Journal of hospital infection. Ecco cosa dice.

Asciugamani a getto d’aria rischiano di propagare diverse tipologie di batteri

asciugamani getto aria

Come riporta Libero, il punto è che i dispositivi, nelle loro ultime versioni, si accendono facendo passare le mani all’interno, senza toccarne le pareti. Peccato però che prima di utilizzarli, spesso, le persone non si lavino bene le mani. Risultato? Nell’ambiente si disperdono diverse tipologie di batteri, come l’E. coli. Questi batteri possono causare una varia gamma di malattie, dalla polmonite alla setticemia: il rischio di contagio c’è se si tocca per sbaglio la superficie delle macchine, fattispecie assai comune. Nel dettaglio, la ricerca ha esaminato servizi igienici nei bagni di ospedali francesi, inglesi e italiani.

Ogni giorno per 12 settimane i ricercatori hanno misurato i livelli di contaminazione batterica nelle toilette. Il risultato? Impressionante: quando erano in funzione gli asciugamani a getto d’aria le quantità enterobatteri, E. coli e Staphylococcus aureus, erano più alte.

Dunque, la raccomandazione è: quando utilizzate gli asciugamani a getto d’aria non dovete toccare la loro superficie.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Indice argomenti